Nessuno come la Roma: 9° Mondiale con almeno un calciatore giallorosso campione del Mondo

21.12.2022 08:05 di Andrea Gonini Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Andrea Gonini
Nessuno come la Roma: 9° Mondiale con almeno un calciatore giallorosso campione del Mondo
Vocegiallorossa.it
© foto di Luca Eugeni/Image Sport

Paulo Dybala si è rivelato assoluto protagonista nella finale del Mondiale contro la Francia. Entrato negli ultimi minuti dei tempi supplementari, è stato designato secondo rigorista dopo Messi, mostrando freddezza e personalità battendo Lloris ai tiri da rigore.
Grazie al terzo campionato del Mondo conquistato dall’Argentina, La Joya ha contribuito a rafforzare un primato appartenente alla Roma: è la nona edizione di un Mondiale in cui la nazionale vincente ha tra i suoi convocati un giocatore giallorosso. Nessun altro club ha saputo fare di meglio: alle spalle del club capitolino figurano Inter (8), Real Madrid, Bayern Monaco e Juventus tutte alla pari con 7 giocatori.

Dopo aver analizzato i giocatori della Roma ad aver vinto un Mondiale, vediamo nel dettaglio le nove edizioni con almeno un campione giallorosso:

ITALIA 1934 - Gli azzurri conquistano il loro primo e storico Mondiale in patria. Tra i giallorossi partecipano Mesetti, Guaita e Ferraris; questi ultimi due presenti nella formazione titolare nella finale contro la Cecoslovacchia.

FRANCIA 1938 - In occasione dello storico bis italiano, oltre i già sopra citati Mesetti, Guaita e Ferraris, si aggiungono anche Monzeglio, Serantoni e Donati.

SPAGNA 1982 - Quasi mezzo secolo dopo, fu Bruno Conti ad alzare la coppa al cielo. Le sue favolose prestazioni lo portarono a essere considerato tra i migliori giocatori di tutta la competizione, tanto da guadagnarsi il soprannome MaraZico, da una crasi tra Maradona e Zico.

ITALIA 1990 - Völler e Berthold con la Germania trionfano nella quattordicesima edizione della massima competizione. Furono i primi giallorossi stranieri a conquistare un Mondiale e, non a caso, la finale si disputò alla stadio Olimpico di Roma.

USA 1994 - Il Brasile di Aldair sconfigge proprio l’Italia ai tiri da rigore. Dopo una sfida senza vinti né vincitori, decisivi furono gli errori dal dischetto da parte di Baresi, Massaro e in particolare quello di Baggio, il quale sancì la vittoria verdeoro.

FRANCIA 1998 - Sempre il Brasile di Cafu e Aldair a giocarsi la finale, ma ad avere la meglio è questa volta la Francia di Candela. L'ex terzino disputò soltanto un minutaggio complessivo di 90 minuti in tutto il torneo, per via della titolarità di Lizarazu nella formazione scelta dal CT Jacquet.

COREA DEL SUD E GIAPPONE 2002 - È la stessa edizione in cui l’Italia di Totti venne eliminata dalla Corea del Sud agli ottavi di finale con la complicità dell’arbitro Moreno. Ancora il Brasile di Cafu a confermarsi campione del Mondo.

GERMANIA 2006 - L'Italia di Lippi conquista il suo quarto e, fino a ora, ultimo titolo Mondiale con Perrotta, Totti e De Rossi assoluti protagonisti. L'ex numero 10 trasformò infatti il rigore decisivo allo scadere contro l'Australia agli ottavi, mentre DDR calciò quello in finale contro la Francia sotto all'incrocio.