Milan-Roma - I duelli del match

26.10.2020 18:40 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Milan-Roma - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Big match a San Siro alle ore 20:45 tra il Milan capolista e la Roma che insegue a quota 7 punti.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

SANTON-HERNANDEZ – Tenuto in panchina per 90’ contro gli Young Boys in Europa League, il laterale italiano è pronto a riprendersi la titolarità sulla fascia destra. Dopo essere stato a un passo dalla cessione, Santon si sta ritagliando uno spazio del tutto inatteso e dovrà dimostrare di continuare a meritarlo anche dopo il temibile avversario che affronterà. Dalle sue parti, infatti, ci sarà Theo Hernandez, indubbiamente tra i migliori terzini della Serie A voglioso di riscattarsi dopo il derby, vinto sul campo 2-1 ma dove ha perso il duello personale con Hakimi.

PELLEGRINI-KESSIÈ – Durante la conferenza stampa della vigilia, Fonseca ha ribadito la propria fiducia nel numero 7 non tanto per le prestazioni in campo, quanto per i calci piazzati, affermando che sia “uno dei migliori in rosa”. Proprio le punizioni potrebbero giocare un ruolo importante nel big match contro i rossoneri ma, oltre a ciò, Pellegrini avrà il compito di contenere Franck Kessié che, dopo un inizio difficile con Pioli, è ormai diventato un perno fondamentale della mediana del Diavolo, anch’egli tra l’altro esperto in calci piazzati essendo un abile rigorista.

MKHITARYAN-KJAER – Entrato nella ripresa del match di Europa League contro gli Young Boys, l'armeno è stato uno dei volti che ha cambiato l'indirizzo del match, fornendo l'assist del 2-1 per la testa di Kumbulla. In questo inizio di stagione, fortunamente non condizionato da guai fisici come la passata stagione, Mkhitaryan si sta rivelando molto più importante come rifinitore che come goleador, con la casella delle reti segnate ancora a 0. L'auspicio è che possa sbloccarsi proprio questa sera, quando si scontrerà con Simon Kjaer. Il danese, che ha vestito la maglia della Roma nell’annata 2011/2012 senza lasciare grandi ricordi, sta vivendo una sorta di seconda giovinezza con il Milan, formando con Romagnoli una delle coppie centrali più forti dal post lockdown. Infatti, il Milan è ancora imbattuto dalla ripresa del calcio in giugno e, nelle prime 4 gare di Serie A, ha subìto solo una rete.