La settimana del Genoa

14.12.2014 11:00 di Alfonso Cerani   vedi letture
La settimana del Genoa
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

È una squadra in ottima forma quella che si appresta ad affrontare la Roma nella 15^ giornata di serie A, e non solo per la classifica. Il Genoa infatti è meritatamente terzo e ha già battuto squadre del calibro di Juventus, Milan e Lazio, tutte tra le mura amiche peraltro. L'ambiente è galvanizzato e fiducioso di fare risultato anche contro la squadra di Garcia. La marcia d'avvicinamento del Grifone alla partita è stata diversa da quella della Roma e i motivi sono facilmente intuibili. I giallorossi vengono dal terremoto dell'eliminazione dalla Champions League; i rossoblu invece hanno la tranquillità di chi inizia un campionato per raggiungere la salvezza e, per meriti propri e demeriti altrui, si ritrova a lottare per l'Europa. Le parole del tecnico Gasperini, che ha festeggiato quota 100 vittorie con il Genoa, sono state chiare: “Non firmo per il pari. La classifica ci deve dare forza. Contro i giallorossi è un'altra verifica che arriva nel nostro miglior momento. Noi non ci precludiamo niente”. Parole che danno ulteriori motivazioni a un gruppo che sogna in grande. Un aiuto sicuramente glielo darà il pubblico, in un “Luigi Ferraris” tutto rossoblu, vista la chiusura del settore ospiti. Dalla lista dei convocati è stato escluso Kucka, il quale per tutta la settimana ha dovuto fare i conti con una lombalgia che lo terrà ai box. Al suo posto dovrebbe esserci il rientrante Rincon. Chi è sicuro di un posto da titolare è il portiere Mattia Perin, che piace a Roma e Liverpool, ma non solo. Le sue parole prima del match sono state incoraggianti: “Stiamo costruendo qualcosa di importante. Non abbiamo pressioni e vogliamo giocarcela con i giallorossi”.

Per tutta la settimana il Grifone si è allenato a Pegli a porte rigorosamente chiuse. La seduta di rifinitura si è incentrata sulla didattica e le palle inattive. Nella giornata di giovedì invece è stato effettuato un test contro la Primavera, terminato col risultato di 13-0. In evidenza Matri con 5 gol, insieme a Pinilla e Falque, con due ciascuno. In grande forma anche il centravanti aggiunto Antonelli, in gol da due partite consecutive e premiato dalla Lega Serie A come top player dell'ultimo turno. Il difensore però è stato diffidato in seguito al cartellino giallo rimediato contro il Milan. Tante squadre stanno mettendo gli occhi sui numerosi talenti genoani, compreso Diego Perotti, che ha dichiarato di sognare l'azzurro della Nazionale, anche se può già contare una presenza con quella argentina. L'ultima parola sulle cessioni spetterà al Presidente, che ultimamente è stato un po' lontano dalla squadra, impegnato a Parigi per motivi di lavoro. Preziosi però sembra intenzionato a trattenere i suoi gioielli, almeno per gennaio. Non fa eccezione Sturaro che la Juventus, proprietaria del cartellino, ha già chiamato a rapporto per la finestra di mercato invernale. Infine, le parole di un giocatore che a Genova ha saputo affermarsi, dopo aver fatto con la Roma tutte le trafile nelle giovanili, salvo poi non debuttare mai in prima squadra. Sarà una sfida tutta particolare per Andrea Bertolacci, in comproprietà tra i due club, il quale ha dichiarato: “Non è mai stato un mio pensiero dover per forza giocare con la Roma in Serie A. Per me era importare crescere e ora ho in testa solo il Genoa”. La squadra di Garcia dunque troverà di fronte una compagine pronta al grande salto e con diversi giocatori che, per molteplici motivi, ci terranno a ben figurare.