La Roma e i rigori, una stagione felice

10.04.2011 08:30 di Emanuele Melfi   vedi letture
La Roma e i rigori, una stagione felice
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Quello con le giacchette nere, è sempre stato un rapporto molto controverso per la Roma e i suoi tifosi. Innumerevoli, infatti, le polemiche che nel corso degli anni hanno caratterizzato i campionati dei giallorossi: dagli anni di Turone e Falcao, passando per quelli "della denuncia" di Zeman, fino ad arrivare al post Calciopoli, in cui l'Inter - soprattutto nell'anno del centenario - ha avuto un eccesso di decisioni a favore che hanno fatto gridare allo scandalo la fetta di pubblico romanista.

In questa stagione, nonostante gli scarsi risultati in campionato che hanno portato alle dimissioni di Claudio Ranieri, la compagine romanista non può ritenersi danneggiata dal trattamento dei direttori di gara se non per il match d'andata contro il Brescia, in cui l'arbitro Russo di Nola ne combinò di tutti i colori. La Roma è stata la formazione di Serie A ad aver avuto più rigori a favore: sono 10 i tiri dal dischetto concessi ai giallorossi nelle trentadue partite disputate sin qui - vale a dire uno ogni tre partite - davanti solo a Sampdoria e Bari con 7. Nella top five anche il Brescia, l'Inter e il Napoli di Mazzarri con 6. Il capitano Francesco Totti si è presentato sul dischetto ben sette volte dagli undici metri fallendo solo in un'occasione: era il 12 dicembre 2010 quando il numero 10 si fece ipnotizzare da Gillet al 20' del primo tempo. L'errore non fu fatale ai giallorossi, cui bastò un gol di Juan per archiviare la pratica con i galletti all'Olimpico. A quello sfortunato episodio, però, ne seguirono altri favorevoli: il primo a Torino contro la Juventus, poi arrivarono le realizzazioni con Cagliari, Parma, Lazio, Fiorentina e - l'ultima, ieri sera - in casa dell'Udinese nello scontro decisivo per la lotta al quarto posto. Non solo Totti, però. Nel derby d'andata vinto per 2-0, causa assenza del capitano, si presentarono sul dischetto Borriello e Vucinic che fecero raccogliere entrambi la palla in fondo al sacco ad un disperato Muslera. Rigore trasformato anche dal 'Peq' Pizarro nella vittoria contro il Lecce al "Via del Mare" che scatenò le polemiche su chi dovesse calciare il penalty tra lui e Marco Borriello.

Cinque, invece, i rigori concessi contro i giallorossi: Matri (allora al Cagliari), Caracciolo, Pozzi, Eto'o e Cavani non hanno fallito la loro occasione dagli undici metri.

Rigori concessi ai giallorossi in campionato:
Lazio-Roma 0-2 (Borriello, gol - Vucinic, gol)
Juventus-Roma 1-1 (Totti, gol)
Roma-Bari 1-0 (Totti, errore)
Roma-Cagliari 3-0 (Totti, gol)
Roma-Parma 2-2 (Totti, gol)
Lecce-Roma 1-2 (Pizarro, gol)
Roma-Lazio 2-0 (Totti, gol)
Fiorentina-Roma 2-2 (Totti, gol)
Udinese-Roma 1-2 (Totti, gol)

Rigori concessi agli avversari dei giallorossi in campionato:
Cagliari-Roma 5-1 (Matri, gol)
Brescia-Roma 2-1 (Caracciolo, gol)
Sampdoria-Roma 2-1 (Pozzi, gol)
Inter-Roma 5-3 (Eto'o, gol)
Roma-Napoli 0-2 (Cavani, gol)