L'avversario - Il Sassuolo di Di Francesco

01.02.2016 17:30 di Danilo Magnani Twitter:    vedi letture
L'avversario - Il Sassuolo di Di Francesco
© foto di Vocegiallorossa.it

Il ventitreesimo turno di campionato vede la Roma andare in trasferta per sfidare il Sassuolo di Eusebio Di Francesco. La partita sarà giocata martedì 2 febbraio, ore 20:45, al Mapei Stadium di Reggio Emilia.

NUMERI - Il Sassuolo si presenta alla sfida contro i giallorossi settimo in classifica con 33 punti, raccolti grazie a 8 vittorie, 9 pareggi e 5 sconfitte. I neroverdi, dopo un inizio di stagione giocato su ottimi livelli, stanno ottenendo un andamento da medio-bassa classifica, infatti hanno vinto solo 2 delle ultime 10 partite disputate; fra le mura amiche però hanno perso una sola sfida (0-2 contro il Bologna), vinte 4 e pareggiate 5. La squadra emiliana ha segnato 26 reti, essendo così il peggior attacco delle prime dieci in campionato; d'altro canto ne ha incassate 24, solo le prime quattro in classifica hanno fatto meglio. Domenico Berardi è il giocatore più pericoloso in rosa, con 4 gol e 2 assist realizzati.

PRECEDENTI - Sono 5 i precedenti in Serie A fra Roma e Sassuolo: in entrambe le gare giocate a Reggio Emilia la vittoria è stata giallorossa (la scorsa stagione 0 a 3 e due anni fa 0 a 2). Di Francesco, oltre ad aver guidato il Sassuolo in ogni match contro la Roma, ha affrontato i giallorossi anche nel novembre 2011, quando sedeva sulla panchina del Lecce, gara persa per 2 a 1. Da calciatore ha affrontato la Roma 11 volte, vincendo 4 sfide e pareggiandone 2, andando a segno in 3 occasioni

ALLENATORE – Eusebio Di Francesco, nato a Pescara nel settembre del 1969, è un ex di questa partita, vista la militanza giallorossa tra il 1997 e il 2001, dove ha realizzato 14 reti e conquistato il tricolore nel suo ultimo anno a Roma. Centrocampista cresciuto nelle giovanili dell'Empoli, ha vestito anche le maglie di Lucchese, Piacenza, Ancona e Perugia. La sua carriera da allenatore inizia nel 2008 al Virtus Lanciano, dove resta per soli 6 mesi, prima dell'esonero a giugno 2009. A settembre dello stesso anno inizia la carriera da Direttore Tecnico del Pescara, per diventare a gennaio dell'anno seguente allenatore della prima squadra, con la quale ottiene la promozione in Serie B dopo i play-off. Dopo un anno di B con gli abruzzesi, rescinde e firma per il Lecce in Serie A, ma viene esonerato a dicembre 2011, dopo aver collezionato 8 punti in 13 gare. Riparte nel 2012 dalla serie cadetta con il Sassuolo, ottenendo la promozione nella massima divisione. A gennaio dello scorso anno viene esonerato e sostituito da Alberto Malesani, ma dopo solo 5 giornate viene richiamato e ottiene la salvezza con una giornata di anticipo.

PROBABILE FORMAZIONE - Il Sassuolo dovrebbe presentarsi contro la Roma con il collaudato 4-3-3. Il reparto difensivo sarà composto dai titolarissimi, con Consigli in porta e una linea a 4 composta da Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi e Peluso. A centrocampo, in cabina di regia, ci sarà il capitano Magnanelli, accompagnato a destra dall'ex giallorosso Pellegrini e a sinistra da uno fra Duncan e Biondini, con quest'ultimo favorito. In avanti Berardi e Sansone giocheranno in supporto della punta centrale: in ballottaggio per quel ruolo ci sono Falcinelli, Defrel (in rete nella gara di andata), e Trotta, arrivato durante il mercato invernale dall'Avellino.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Pellegrini, Magnanelli, Biondini; Berardi, Falcinelli, Sansone.