L'avversario - Il Chievo di Maran

 di Simone Ducci Twitter:   articolo letto 3006 volte
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Simone Ducci
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
L'avversario - Il Chievo di Maran

Dopo la convincente vittoria contro la Juventus per 3-1, la squadra di Spalletti affronta sabato alle ore 18:00 al Bentegodi il Chievo di Rolando Maran.

PRECEDENTI – Sono 14 i precedenti allo stadio di Verona tra le due squadre, durante i quali i giallorossi hanno ottenuto 5 vittorie, 8 pareggi e 1 sconfitta, con 24 gol siglati e 14 subiti. L’ultimo confronto al Bentegodi tra le due compagini risale alla 18^ giornata del campionato scorso: in quell’occasione la gara terminò 3-3, grazie alle reti di Sadiq, Florenzi e Iago Falque per i giallorossi e quelle di Paloschi, Dainelli e Pepe per il club clivense.

ALLENATORE – Rolando Maran nasce a Trento il 14 luglio 1963, La sua carriera da difensore lo vede cominciare tra le fila della Benacense Riva nel 1983. Tre anni più tardi si trasferisce a Verona, sponda Chievo, in Serie C2 con cui rimane legato per ben 9 stagioni, contribuendo al raggiungimento della Serie B. La sua carriera si chiude al Fano nel 1997, dopo le esperienze con il Valdagno e con la Carrarese in Serie C2. Nella stagione 1997/1998 comincia la sua esperienza a bordo campo, come allenatore in seconda del Chievo in Serie B. L’anno successivo si trasferisce al Brescia, allenando nel settore giovanile, e nel 2000 arriva al Cittadella. Nel club padovano trascorre cinque stagioni (dal 2000 al 2005), delle quali le prime due allenando ancora nelle giovanili mentre le ultime tre alla guida della Prima squadra. Nel 2006/2007 si siede sulla panchina del Bari, venendo però esonerato nel febbraio del 2007 a causa di una serie di risultati negativi consecutivi. Nello stesso anno arriva alla Triestina, rimanendone al timone sino al 15 giugno 2009, giorno in cui le parti rescindono consensualmente. Il giorno seguente il tecnico trentino viene nominato allenatore del Vicenza, squadra con la quale rimane sino al 2011. Il 1 ottobre dello stesso anno viene chiamato alla guida della Varese, con cui disputa una grande stagione, arrivando a giocare la finale dei play-off di Serie B, persa però contro la Sampdoria. La sua avventura di allenatore continua a Catania in Serie A per die stagioni prima di arrivare al Chievo, in sostituzione dell’esonerato Eugenio Corini. Nella stagione in corso la squadra di Verona ricopre la 13^ posizione in classifica, frutto dei 43 punti raccolti finora.

MERCATO – Non sono molti i volti nuovi del club rossonero, rispetto alla passata stagione. Il colpo più importante sicuramente è quello a centrocampo relativo all’ex Napoli Jonathan de Guzman. Oltre a quello dell’olandese un altro arrivo da non sottovalutare è quello di Stefano Sorrentino, giunto al termine della sua avventura con il Palermo. Tra le cessioni spiccano quelle al Pescara di Simone Pepe e del portiere Bizarri e quella di M’Poku al Panathīnaïkos. L'ultima finestra invernale di calciomercato ha portato una sola operazione in entrata, costituita dall'arrivo dal Genoa dell'attaccante Gakpé.   

PROBABILE FORMAZIONE – A causa delle assenze di Meggiorini, Hetemaj e Dainelli, Maran dovrà modificare l'assetto iniziale per poter affrontare al meglio la compagine giallorossa. In porta andrà Sorrentino, protetto da una linea a 4 composta da Cacciatore e Gobbi sulle fasce e da Gamberini e Cesar al centro. A supporto del trequartista Birsa ci sarà il trio di centrocampisti costituito da Radovanovic, Castro e Bastien mentre il compito di fare gol sarà affidato al tandem Inglese-Pellissier. 

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Gamberini, Cesar, Gobbi; Castro, Radovanovic, Bastien; Birsa; Inglese, Pellissier.