Il caffé della discordia, la richiesta di Totti, la foto occultata. Ecco la verità di Ilary Blasi raccontata su Netflix

25.11.2023 10:40 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Il caffé della discordia, la richiesta di Totti, la foto occultata. Ecco la verità di Ilary Blasi raccontata su Netflix
Vocegiallorossa.it
© foto di Insidefoto/Image Sport

La fine del matrimonio tra Francesco Totti e Ilary Blasi raccontata dalla presentatrice TV. Questo è "Unica" il documentario di Netflix in cui la Blasi racconta la propria verità e i passi che hanno portato alla fine di una delle coppie simbolo di Roma e dell'Italia intera. Chissà se quell'unica, che prende spunto dalla maglietta celebrativa con cui Totti, dopo un gol in un derby unico come quello finito 5-1, sia autoriferito o riferito comunque alla loro storia d'amore di cui la stessa Blasi dice che non cambierebbe nulla nel documentario. A tratti, però, sembra di rivivere quel che un altro romano doc come Venditti canta nella sua "Unica" con quel suo verso "se vivi un'altra storia con chi stai?". Consigliandone la visione integrale per un maggior approfondimento, andiamo a riassumere i fatti principali di quella che, ricordiamo è il racconto di una delle due parti in causa: 

IL CAFFÈ DELLA DISCORDIA - Sembra strano ma tutto nasce, o meglio finisce, per colpa di un caffè. 11 ottobre e Ilary e la sua amica Alessia, a Milano, vanno a casa di un ragazzo per un caffè. Un qualcosa che Totti scopre leggendo le conversazioni sul cellulare della moglie e che manda in crisi il matrimonio: "Tutto mi immaginavo, tranne che mi facesse 'sta rivelazione. Non hai aperto la porta e mi hai trovato che scopavo con un altro...". 

LO SCOOP GIORNALISTICO E LA SMENTITA - A un mese dalla rivelazione di Totti a Ilary, esce su Dagospia la prima indiscrezione sulla crisi del loro matrimonio. Qui arrivano le smentite dei protagonisti che parlano di fake news, specialmente l'ex capitano della Roma. "A chi credo ai giornalisti o a mio marito che mi giura, prima a me e poi davanti ai figli, che era tutto inventato?", commenta la Blasi. 

LA RICHIESTA DI TOTTI - "Per far sì che io mi possa fidare nuovamente di te, tu non devi mai più vedere Alessia, ti devi cancellare da tutti i social, cambia numero, e poi smetti di lavorare". Dopo tutto il polverone mediatico, con le prime apparizioni di Noemi Bocchi, Totti fa questa proposta a Ilary che risponde: "Mi stai chiedendo di scegliere tra la mia vita e la tua. Io scelgo me". 

LA FOTO OCCULTATA - Data nefasta ricorrente, come l'anno 1955 in Ritorno al Futuro, è il 26 maggio. Infatti un paparazzo - come racconta Ilary - le mostra la foto di Totti e Noemi alle terme a Montecarlo. Il particolare però è fondamentale, in quanto la foto ritrae Noemi di spalle. Un solo scatto perché gli altri, con l'allora amante (attuale compagna) di Totti, rimangono sulla scrivania del direttore di un quotidiano che, interpellato l'ex numero 10 della Roma, decide di coprirlo. 

IO SO CHE TU SAI CHE IO... - I dubbi di Ilary si trasformano in certezze quando pedina Francesco e vede la sua macchina parcheggiata davanti a casa di Noemi. Allora la Blasi ingaggia un investigatore privato che, testualmente, "si fa sgamare", ma ormai la cosa è palese e il 6 luglio Ilary mette alle strette Totti, facendogli capire che "sa tutto". "Ti rendi conto che hai fatto? Hai messo un investigatore...". Questa la prima risposta di Totti che però ammette di avere una relazione leggera. "Era bravo a dire cazzate", il commento di Ilary a riguardo, nel documentario di Netflix. 

I ROLEX, LE BORSE, LE SCARPE - Ilary racconta la famosa questione dei Rolex e delle borse e le scarpe, sostenendo di essersi presa dalla cassetta di sicurezza i suoi orologi: quelli comprati da lei stessa e quelli che Totti le ha regalato. Poi fa vedere come tutte le sue borse e le sue scarpe firmate, tenute in una stanza protetta da una porta blindata, siano state prese e nascoste nei posti più particolare della loro abitazione. 

LA FINE DI UN'ERA - Dopo 5 mesi in cui sono di fatto separati in casa, l'11 gennaio Totti esce di casa. L'escamotage, per cui la Blasi dichiara che non è stata contenta di aver usato come grimaldello la figlia Isabel, è quello di concedere l'assenso affinché Totti potesse portarsi in crociera ai Caraibi la figlia di 6 anni, soltanto se al rientro se ne fosse andato "per la serenità dei figli".