Coppa Italia - I precedenti contro club di serie inferiori dal 2000 ad oggi

08.01.2019 16:05 di Andrea Cioccio Twitter:   articolo letto 8059 volte
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Andrea Cioccio
© foto di Federico Gaetano
Coppa Italia - I precedenti contro club di serie inferiori dal 2000 ad oggi

Lunedì 14 gennaio la Roma inizierà il suo percorso nella Coppa Italia 2018-2019 contro una squadra inaspettata, ossia la Virtus Entella, militante addirittura in Serie C. Il club di Chiavari, nel turno precedente, ha battuto fuori casa ai rigori il Genoa, in un derby ligure pirotecnico, terminato dopo i tempi supplementari con il risultato di 3-3 (con 3 rigori a favore dei rossoblu). Sulla carta, la sfida sembrerebbe tutt'altro che complicata per i giallorossi, data la notevole differenza tecnica tra le due formazioni, ma, si sa, nel calcio tutto può accadere, e sui tifosi capitolini aleggia ancora lo spettro dell'eliminazione contro lo Spezia della stagione 2015-2016, nonostante gli altri precedenti più recenti in Coppa Italia contro club di divisione inferiore siano tutti a favore dei giallorossi.

Vocegiallorossa.it ha analizzato questi precedenti e, come si può notare, sono piuttosto frequenti:

- STAGIONE 2002-2003, ROMA-TRIESTINA e ROMA-VICENZA: La Roma incontra agli ottavi di finale (la coppa si presentava ancora nel formato di andata e ritorno) la Triestina, militante nella serie cadetta, autrice però di 2 grandi prove: i friulani, guidati da Ezio Rossi, fermeranno i giallorossi sul risultato di 1-1 in entrambe le partite, e i capitolini passeranno il turno solo dopo la roulette dei tiri di rigore. Nel turno successivo, incontreranno un'altra squadra di Serie B, ossia il Vicenza. Questa volta la squadra allenata da Fabio Capello non avrà problemi a superare i veneti, vincendo per 1-2 in trasferta nella gara di andata e per 6-3 in quella di ritorno all'Olimpico (con tripletta di Delvecchio). La Roma in quell'edizione si fermerà ad un passo dal trionfo, perdendo in finale contro il Milan.

- STAGIONE 2003-2004, ROMA-PALERMO: l'anno successivo i giallorossi cominciano il loro percorso nella coppa nazionale ancora contro una squadra di Serie B, ossia il Palermo. Vinceranno sia in casa (1-0, Delvecchio) che in trasferta (2-1, a segno Tommasi e ancora una volta Delvecchio), ma usciranno ai quarti di nuovo per mano del Milan.

- STAGIONE 2005-2006, ROMA-NAPOLI: quella contro il Napoli negli ottavi della stagione 2005-2006 sarà l'unica sfida contro una squadra di Serie C in Coppa Italia per la Roma nel nuovo millennio, fino alla prossima gara contro la Virtus Entella. I partenopei erano in fase di ricostruzione, domineranno il campionato e saranno poi promossi in Serie B. Tuttavia, i giallorossi vinceranno entrambe le sfide (0-3 al San Paolo e 2-1 all'Olimpico), e arriveranno fino alla finale dove verranno fermate dall'altra milanese, l'Inter

- STAGIONE 2006-2007, ROMA-TRIESTINA: sulla strada della Roma c'è ancora una volta la Triestina, militante sempre in Serie B, ma questa volta i friulani non riusciranno nell'impresa di bloccare i capitolini, che vinceranno entrambe le gare (1-2 in trasferta e 2-0 in casa). In quell'edizione, gli uomini allenati da Spalletti vinceranno la loro ottava Coppa Italia della storia, battendo in finale l'Inter, vendicandosi dunque della sconfitta dell'anno precedente: l'andata finì con un roboante 6-2 all'Olimpico per i giallorossi, mentre al ritorno ai milanesi non riuscirà il miracolo, e si imporranno solo per 2-1.

- STAGIONE 2009-2010, ROMA-TRIESTINA: per una strana coincidenza, per la terza volta in 7 anni agli ottavi la Roma affronta la Triestina (Serie B) agli ottavi di Coppa Italia. Tuttavia, il format della competizione è cambiato, e dal 2008-2009 prevede la gara secca tranne che nelle semifinali. Dunque, i capitolini vinceranno per 3-1 all'Olimpico e raggiungeranno ancora una volta in finale l'Inter (la famosa partita del calcione di Totti a Balotelli), che avrà la meglio grazie al gol di Milito (i nerazzurri guidati da Mourinho vinceranno anche campionato e Champions League).

- STAGIONE 2015-2016, ROMA-SPEZIA: passeranno 5 anni prima che la Roma affronti di nuovo una squadra che non sia di Serie A e, contro lo Spezia (Serie B) subirà una delle umiliazioni peggiori dell'era americana. Gli uomini allenati di Garcia non se la stavano passando bene in campionato, con l'allenatore francese già in bilico da diverso tempo. L'eliminazione ai rigori contro lo Spezia (errori dal dischetto dei due bosniaci Pjanic e Dzeko), dopo uno 0-0 inguardabile, fu il colpo di grazia. Tuttavia, sarà l'unica eliminazione contro una squadra di divisione inferiore nel nuovo millennio per la Roma.

- STAGIONE 2016-2017, ROMA-CESENA: ai quarti di finale contro il Cesena (Serie B) la Roma soffre, e sembra non aver ancora allontanato gli spettri dell'eliminazione dell'anno precedente. La partita è bloccata sull'1-1, quando al 90' viene fischiato un calcio di rigore ai giallorossi: sul dischetto si presenta Francesco Totti, che spiazza il portiere avversario e regala ai suoi la doppia semifinale contro la Lazio: sarà l'ultimo gol dell'eterno capitano con la maglia della Roma. Nella doppia stracittadina gli uomini di Spalletti avranno la peggio, perdendo all'andata 2-0 e vincendo al ritorno con un 3-2 che non è bastato per strappare il pass per la finale.