Venditti: "Tra Napoli e Roma c'è un'onta tremenda. Il mondo del calcio è fatto di generalizzazione e stupidaggini"

06.06.2017 20:40 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
Venditti: "Tra Napoli e Roma c'è un'onta tremenda. Il mondo del calcio è fatto di generalizzazione e stupidaggini"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Antonello Venditti ha parlato in occasione dell'evento Football Leader 2017, in corso di svolgimento a Napoli. Questo quanto raccolto da tuttomercatoweb.com: "Amo il calcio come la musica, è un'arte, armonia. Per me è un'emozione: ho visto il calcio, di Sacchi, di Baresi, dello stesso Sarti. Il calcio è uno sport che a volte lega al territorio, ma deve legare soprattutto alla vita, al rispetto delle regole. A volte ce lo dimentichiamo, chi vince deve insegnarlo: non va insultato l'avversario più debole. Tra Napoli e Roma c'è un'onta tremenda che come romano e romanista io non sento, non vivo questa rivalità, questa violenza verbale. Il mondo del calcio è fatto di generalizzazione e stupidaggini. Bisogna reagire subito, i colpevoli non sono una massa, ma hanno nomi e cognomi. Quando morì il tifoso della Lazio, l'aggettivo prevalente della sua vita era tifoso. Mi sembra assurdo, diventa quasi uno status, ed è questo l'errore".