Ufficiale, all'Italia vittoria 3-0 a tavolino sulla Serbia che non ci sta: "Siamo insoddisfatti"

29.10.2010 15:24 di Giulia Spiniello   vedi letture
Ufficiale, all'Italia vittoria 3-0 a tavolino sulla Serbia che non ci sta: "Siamo insoddisfatti"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

La commissione disciplinare della Uefa ha assegnato il 3-0 a tavolino in favore dell'Italia in merito al match dello scorso 12 ottobre a Genova contro la Serbia delle qualificazioni ad Euro 2012, interrotto dopo 6' per i gravi disordini provocati dai tifosi ospiti. La Uefa ha inoltre stabilito l'obbligo per la Serbia di disputare il prossimo incontro a porte chiuse (in realtà sarebbero due, uno dei quali è però sospeso con la condizionale).

La Uefa ha punito anche la Figc con 100mila euro di multa (sanzione riferita da Sky) e una partita a porte chiuse, ma sospesa anche questa in via condizionale. In pratica, in caso di nuovi disordini (relativamente alla Serbia) o nuove lacune organizzative (nel caso della Figc) nei prossimi due anni, la sanzione da condizionale diverrebbe effettiva.
 

La Federcalcio serba si è detta insoddisfatta del verdetto della Disciplinare Uefa relativo alla sospensione della partita Italia-Serbia del 12 ottobre a Genova a causa delle intemperanze degli ultrà serbi, e ha criticato in particolare la sconfitta a tavolino per 3 a 0 inflitta alla Serbia. «Noi non siamo soddisfatti del verdetto Uefa, soprattutto per ciò che riguarda la sconfitta per 3 a 0 inflittaci», ha detto il presidente della Federcalcio Tomislav Karadzic citato dall'emittente B92. «Il resto della sentenza ce lo aspettavamo», ha aggiunto con riferimento ai due turni a porte chiuse ordinati per la Serbia, di cui uno con la sospensione condizionale, e alla multa di 120 mila euro. Karadzic ha detto che quando arriverà la versione scritta del verdetto Uefa, la Federcalcio serba valuterà se presentare o meno ricorso.