Spalletti: "Juve-Roma? Risultato bugiardo. Garcia si è inserito molto bene a Roma"

07.01.2014 16:35 di Yuri Dell'Aquila Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
Spalletti: "Juve-Roma? Risultato bugiardo. Garcia si è inserito molto bene a Roma"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

Luciano Spalletti, ex tecnico giallorosso, intervistato dal portale tuttomercatoweb.com ha parlato della lotta Scudetto dopo la vittoria della Juventus sulla Roma:

"Ho visto questa partita e ne ho viste anche altre, io penso che sia il nostro un campionato in fase di restauro, dove la Juve fa da padrona. E' il suo campionato, ha una costanza di risultato e atteggiamento. Ha avuto qualche problema nel confronto con l'Europa, ha una grande occasione in Europa League, potendosi giocare la finale a Torino. Penso che difficilmente fallirà questo obiettivo, però sarebbe sicuramente un bellissimo regalo per i propri tifosi, ce la metteranno tutta e sono attrezzati. La Roma? Ha fatto una buona partita. Io penso che sia un risultato bugiardo, determinato anche un po' dagli episodi che si sono verificati nella partita, anche se i giocatori bisogna che si adattino ad un singolo episodio che può determinare il campionato. Voglio credere che Garcia abbia fatto le valutazioni giuste e dica il giusto credendo di potersi reinserire, ma la vedo difficile. Avendo perso questa partita, la Juventus è la pretendente per vincere il campionato e ha i margini per poterlo gestire. Non credo che la Roma possa reinserirsi nella lotta scudetto. Garcia è una persona che mi intriga, che mi piace, è stato bravo fin dal primo momento. E' francese, ma ho creduto fin dal primo momento che avesse la residenza a Trigoria, perché conosce benissimo la Roma, si è inserito bene. Ha questa prerogativa di misurarsi sempre con il futuro con quello che c'è da organizzare, è sempre attento a farsi trovare pronto. Ad esempio, dopo la doppia espulsione, sotto di 3 gol ha riorganizzato la squadra in otto uomini in maniera perfetta, ha pensato alla tattica della squadra, quando qualsiasi allenatore si sarebbe probabilmente lasciato andare a quello che era il verdetto del risultato di quel momento. Nella testa ha le proiezioni giuste e io spero che faccia bene e che arrivi dove merita e sono sicuramente posizioni nobili".