Roma TV, Bergomi: "Complimenti ai giallorossi per gli acquisti di gennaio. Perotti deve migliorare in fase realizzativa"

19.03.2016 16:00 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Roma TV
Roma TV, Bergomi: "Complimenti ai giallorossi per gli acquisti di gennaio. Perotti deve migliorare in fase realizzativa"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

Giuseppe Bergomi, ex bandiera dell'Inter e campione del Mondo con la Nazionale del 1982, è stato intervistato dai microfoni di Roma TV in vista del big match di questa sera tra i giallorossi e la Beneamata:

"Sensazioni per la gara? Sono due squadre in un momento positivo, la Roma con 8 vittorie consecutive, queste sono il risultato di un periodo eccezionale in cui la squadra gioca bene. Dall'altra parte c'è l'inter che sta bene e l'uscita ai rigori dalla Coppa Italia ha dato una carica a questa squadra. Se mi aspettavo un'impronta così di Spalletti? Devo fare i complimenti a Luciano perché non pensavo riuscisse a trasformare in poco tempo tutto l'ambiente. Dopo il messaggio dell'uscita in Champions contro il Real ho detto bravo Luciano. Insieme a lui faccio i complimenti alla società per il mercato con i tre acquisti Perotti, Zukanovic ed El Shaarawy. Zukanovic? È andato a sostituire Rüdiger. è un ragazzo di temperamento. penso sia più un centrale, dotato di gran forza fisica. Anche la tattica difensiva è migliorata, la linea è alta e la fase difensiva è fatta molto bene. Il ritorno di El Shaarawy? Dico che ogni giocatore ha una chiave d'entrata. Io lo vedevo spesso e dico la verità, penso che la bravura di un allenatore sia mettere i giocatori al loro posto, vediamo il caso Salah. Quando il giocatore è messo al suo posto diviene in grado di esprimere le sue qualità. Perotti? Ha avuto un buon maestro come Gasperini, qui lui è l'arma tattica di Luciano perché nel 4-2-3-1 lui va a fare densità e a disturbare il portatore. Quando fa il finto centravanti va a lavorare sui due mediani. è un giocatore che trovi in fase offensiva. Deve migliorare in fase realizzativaDzeko? Deve migliorare ancora molto. Ci sono dei piccoli miglioramenti non ancora eccezionali, però ha delle potenzialità che devono essere sfruttate, se la squadra propone un calcio offensivo lui può essere avvantaggiato. Se l'inter ha ottenuto il giusto? L'Inter ha una grande squadra con una grande rosa. Manca di un ragionatore in mezzo al campo anche se il mister ha sempre puntato su Medel o su Melo. Dietro Miranda è un giocatore vero. Hanno anche un grande portiere. Non ha mai trovato dall'inizio un gioco spumeggiante e si è affidata al fatto di vincere non giocando bene ma subendo pochi gol. Ora giocano meglio subisce qualcosa di più ma mentalmente ora è una squadra che sta bene. Perisic finalmente gioca nel suo ruolo. La squadra ora mi sembra più equilibrata. Se manca qualità? Ljaic viene visto come trequartista. sicuramente metterà il mister un centrocampista in più. Ma nella testa di Mancini Ljajic deve saltare l'uomo. poi lo conoscete anche voi. Kondogbia? Prima pensavo fosse straordinario, invece sta facendo fatica. Un passettino in avanti l'ha fatto ma si innamora troppo della palla. Mi fido di Mancini che dice che diventerà un buon giocatore. Qualcosa in comune tra Mancini e Spalletti? Secondo me sono diversi. Mancini dice che non sono importanti i moduli. Io penso che per trovare gli automatismi debbano giocare quasi sempre gli stessi. Adesso Mancini sta trovando una formazione tipo. Luciano sotto l'aspetto caratteriale mi sembra diverso rispetto al passato. Se le prime 5 posizioni rimangono queste? Dipende da oggi. Se la Roma vince con l'Inter potrebbe aggredire il secondo posto. Se viene fuori un pareggio l'Inter rimane dietro, se l'Inter vince cambieranno gli scenari. La partita spartiacque sarà quella di sabato (oggi, ndr). Un Roma-Inter particolare? Noi perdevamo sempre a Roma e loro viceversa da noi. Mi ricordo un gol di Falcao, un gol straordinario. Un mio gol? A Tancredi da fuori area, di destro, traversa rete. è stato un gol molto bello. Cosa mi aspetto per la partita? Penso che essendo il nostro un campionato tattico, un po' più di tatticismo. Sarà una partita tattica ma penso bella perché le squadra hanno talento e i mister vogliono vincere. Un giudizio sulla Roma americana? Sai, entrambe le squadre hanno proprietari stranieri. Penso sia positivo perché il calcio è globale e deve aprirsi a chi arriva da fuori. Quando hai gente americana con una visione molto più aperta devi aspettarti sempre qualcosa di positivo per il nostro clacio che è spesso rimasto chiuso in se stesso".