Petruzzi: "Dzeko non doveva dire certe frasi. Per il prossimo anno c'è bisogno di qualche ritocco, ma la base c'è". AUDIO!

07.08.2020 14:21 di Danilo Budite Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Petruzzi: "Dzeko non doveva dire certe frasi. Per il prossimo anno c'è bisogno di qualche ritocco, ma la base c'è". AUDIO!

A dire la sua sulle ultime vicende in casa Roma a TMW Radio, durante Maracanà, è stato l'ex calciatore Fabio Petruzzi.

Che ne pensa delle parole di Dzeko nel post-Siviglia?
"Sono frasi dette a caldo nel post gara che non vanno dette da un leader. Sembra essersi chiamato fuori ma c'era anche lui in campo. I panni sporchi si lavano nello spogliatoio. Ci siamo lasciati troppo condizionare dalle partite post lockdown in cui aveva fatto risultati importanti. La Roma sembrava essere in ottime condizioni, ma questo è il gioco di Fonseca e in tante partite ha fatto bene. Il Siviglia ha giocato con passaggi semplici, non come ha detto Dzeko. Critiche al tecnico? Credo che Fonseca l'abbia preparata nel migliore dei modi, ma ci sono anche gli avversari e hanno dominato la Roma".

Cambio di proprietà, è arrivato Friedkin: come dovrà operare sul mercato?
"C'è bisogno di qualche ritocco, la base c'è. La Roma la ritengo non da quinto posto a distanza da Atalanta e Lazio. Ha giocatori importanti, ieri si è sentita la mancanza di Smalling. Ibanez è bravo ma manca di esperienza e personalità. Lo si è visto in occasione dei gol. Sugli esterni per me ne va preso uno a destra. Il portiere? Pau Lopez è un ottimo portiere, ha commesso errori ma ha anche portato dei punti a casa. Paga il fatto di essere stato pagato tanto. Certo, se prendi Sirigu è ottimo, mi piace. Va preso un esterno basso al posto di Bruno Peres, poi serve un giocatore accanto a Veretout e un altro attaccante che possa giocare con Dzeko o dargli fiato". 


Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli Ospiti: Fabio Petruzzi, Roberto Falcao e Stefano Colantuono