Mourinho: "Kluivert perfetto per la Roma"

16.07.2018 15:06 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    vedi letture
Mourinho: "Kluivert perfetto per la Roma"
Vocegiallorossa.it
© foto di imago sportfotodienst

Il tecnico del Manchester United, Josè Mourinho, è intervenuto a Tele Radio Stereo.

Le è piaciuto questo Mondiale?
“Sì, posso dire che mi è piaciuto. Non sono completamente felice, il rigore dato al Francia ha deciso tante cose e mi dispiace. Un rigore che non ha rappresentato a pieno il concetto di Var, che mi hanno spiegato all’inizio. Per me il Var deve essere utilizzato per errori gravi, situazioni chiare di errori arbitrali e la situazione di ieri è una di quella che crea tanti dubbi e secondo me è un ingiustizia per una squadra che ha fatto un lavoro assolutamente fantastico e che con sorpresa è arrivata in finale”.

Che significa Cristiano Ronaldo alla Juve?
“Il campionato spagnolo non ha più i due migliori giocatori del mondo. Ora uno è in Spagna e uno in Italia. In Inghilterra la Premier è il campionato più competitivo con giocatori top, ora si può guardare a tre dimensioni. Ora tutti guardano l’Italia per Ronaldo, la Premier perché è il campionato migliore e la Spagna per Messi. In questo momento la Serie A è diventato uno dei campionati più importanti del mondo. Nel calcio tutto può cambiare, se cambia la prospettiva di squadra come l’Inter, il Milan e la Roma, se non accettano in modo passivo che la Juve con Cristiano diventa più forte, che vinceranno ancora e ancora, se trovano anche loro le motivazioni da questa operazione si può fare di nuovo un cambio di qualità, di emozioni e di attenzioni in Serie A. Per questa ragione complimenti alla Juve per questo colpo di mercato che è calcistico, pubblicitario, di merchandising. Un colpo a tutti gli effetti”.

Justin Kluivert?
“Lo conosco da quando era bambino, quando è nato ero a Barcellona con suo padre. Ricordo bene Patrick portare Justin, che aveva solo pochi mesi, nello spogliatoio. Ora il ragazzino è diventato un giocatore di grande livello ed è perfetto per la Roma. Anche per lui va bene il calcio italiano, può imparare tanto a livello tattico e a livello mentale. Ha fatto una buona scelta per la sua carriera”.

Ci vediamo in Italia?
“Mi piacerebbe tornare in Italia per giocare la Champions League. Magari nella fase a gironi…”