Malagò: "Al momento ci sono problemi più seri da affrontare. L'obiettivo è far ripartire gli sport il prima possibile"

23.02.2020 17:48 di Simone Valdarchi Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Malagò: "Al momento ci sono problemi più seri da affrontare. L'obiettivo è far ripartire gli sport il prima possibile"

Il presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha parlato nel prepartita di Roma-Lecce, intervenendo sull'allerta del coronavirus:

Quali sono i comportamenti giusti del mondo dello sport? Preoccupato per gli avvenimenti sportivi?
"Penso che in questo momento il mondo dello sport non deve andare per conto proprio, ma essere allineato con quelle che sono le disposizioni delle autorità vigilanti. Nella nottata di ieri sera ci siamo adeguati, convinti che la valutazione fatta dal governo sia quella più giusta".

Partite a porte chiuse?
"Era una delle ipotesi sul tavolo, ma sarebbe stato profondamente sbagliato anticipare le decisioni del governo. Ho sentito i dirigenti delle squadre coinvolte, le porte chiuse è stato preso in considerazione, ma ci sono delle problematiche. Nella partita dell'Inter, per esempio, c'erano moltissimi biglietti venduti, con persone che già si erano mossi per l'avvenimento. Si sarebbe creato anche un problema di ordine pubblico".

Lo sport è il momento di svago per la gente.
"Sono d'accordo, ma per il momento la cosa più importante è la salute della gente. Quello è l'interesse primario. Si naviga a vista, non sono io che posso darvi risposte. L'obiettivo, ovviamente, è di ripartire al più presto. Ci sono diverse problematiche, ma oggi sono in secondo piano. I calendari sono un problema ma non sono regolati dal sottoscritto. Giovedì ad esempio l’Inter ha una partita di ritorno in Europa League e poi un ritorno in Coppa Italia a Napoli. Ieri ho parlato con Marotta e la Lega Calcio. C’è anche l’Europeo e i giocatori si dovranno incontrare prima. Oggi non c’è una risposta sicura a tutto questo, credetemi".