L'ultimo saluto a Fausto Iosa

12.05.2010 16:16 di Angelo Papi   vedi letture
Fonte: airc.it
L'ultimo saluto a Fausto Iosa
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

La mattina del 12 maggio Fausto è tornato alla casa del Padre. La morte di un amico è sempre un evento doloroso che spesso ci accompagna durante la nostra vita. La sua scomparsa, tuttavia, è un avvenimento che va oltre il dispiacere di aver perso un compagno con il quale hai trascorso gran parte della tua esistenza. Fausto ha rappresentato un punto di riferimento per almeno tre generazioni di tifosi romanisti, con la sua grande capacità di coinvolgere i giovani nella diffusione del tifo giallorosso. Grande organizzatore e trascinatore Fausto ebbe gran merito nella creazione del Commando Ultrà Curva Sud. Per questo suo generoso impegno Fausto passò dei brutti momenti quando fu ucciso Paparelli sugli spalti dell’olimpico: convocazioni in questura e interrogatori che lui spesso ricordava come un episodio doloroso per tutta la tifoseria. Ricordiamo le sue più belle coreografie allo stadio olimpico per le quali si cominciava a lavorare qualche settimana prima, partendo da una serata in pizzeria per la quale spesso Fausto si esponeva economicamente in prima persona. Certamente tutti hanno in mente Roma-Juve dell’86 con lo stadio completamente ricoperto di giallorosso. Come non ricordare, poi, la creazione del gruppo in curva nord “Roma, solo Roma, Roma e basta”, le grandi riunioni nei club di periferia in cui tutti venivano coinvolti e motivati per tenere sempre alta l’immagine della Roma. Come non commuoversi ricordando gli anni trascorsi insieme all’interno dell’Associazione Italiana Roma Club di cui Fausto è stato da sempre il Vicepresidente: le riunioni infinite, talvolta burrascose, le innumerevoli trasferte, le sue strigliate per spronarci ad essere sempre più attivi. Da tempo, ormai malato, Fausto aveva “mollato” la sua militanza attiva, soltanto qualche cena tra amici in cui si ripercorrevano gli ultimi trent’anni di storia giallorossa. Rimarrà il ricordo di un Grande e Generoso Amico Romanista. Alla compagna Emanuela ed ai figli Mario, Fabrizio e Annarita le condoglianze di tutti gli amici che con lui hanno vissuto anni indimenticabili e che si raccolgono in un grande e sincero dolore.
I FUNERALI SI TERRANNO GIOVEDI' 13 MAGGIO ORE 11.30 PRESSO LA CHIESA DI SAN MARTINO AI MONTI (VIA DOMENICHINO 7 - ZONA ESQUILINO).