Gianni Di Marzio: "Zeman prigioniero delle sue idee ma non è solo colpa sua"

02.02.2013 09:16 di Redazione Vocegiallorossa   vedi letture
Fonte: Sky Sport
Gianni Di Marzio: "Zeman prigioniero delle sue idee ma non è solo colpa sua"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

L'ex allenatore Gianni Di Marzio ha commentato ai microfoni di Sky la situazione delicata della Roma: "Zeman purtroppo è rimasto legato, quasi prigioniero, alle sue idee. Quando allenai il Cosenza andai a giocare a Foggia contro la squadra di Zeman. Era il Foggia di Baiano, Rambaudi e persi 5-0, nell'unica partita della mia carriera in cui subii più di due gol. A quel tempo non c'era però l'opportunità di vedere le squadre avversarie come giocassero. Al ritorno, studiai il gioco del tecnico boemo e dopo 20-25 minuti stavo vincendo io 5-0, con Zeman che si alzò e andò via. Lui è rimasto sempre lo stesso ma non in questo caso non dipende solo da lui ma anche dai giocatori"