Diego Bianchi: "Abbagliato da Totti. Contro la Sampdoria problema di testa"

27.09.2012 15:31 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Fonte: Radio Ies
Diego Bianchi: "Abbagliato da Totti. Contro la Sampdoria problema di testa"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Il comico e giornalista Diego Bianchi è intervenuto alle frequenze di Radio Ies per parlare della Roma. Queste le sue dichiarazioni.

Su Totti?
«Effettivamente il ragazzo supera le dimensioni calcistiche. Uscendo dal sacro dico sempre “trattasi di un intellettuale che verrà compreso in pieno tra secoli”. Sono fortunati i nostri nipoti che sui libri di filosofia, potranno apprezzare il significato di ogni traiettoria, di ogni sguardo, di ogni calcio dato e ricevuto».

Tu però l’hai vissuto…
«Fin da subito ho capito che c’era qualcosa di grande, poi sono stato abbagliato. Questa è stata senza dubbio una fortuna. Mi ricordo che quando Giuliana Sgrena venne rapita, e i malviventi videro Totti con la maglia “Giuliana libera”, si guardano in faccia cominciando a capire di aver fatto una cavolata».

Su Roma-Samp?
«Castan ci ha salvato dalla sconfitta, questa è la motivazione del pareggio. Nel secondo tempo sembravano inchiodati al prato e qualche problema fisico si è visto, poi c’è anche qualcosa di testa, perché hai preso il gol a 30 minuti dalla fine e non sei riuscito a farne altri, anzi siamo andati più vicini a prenderlo. Si guardavano spauriti e probabilmente quando hai una squadra di ragazzini è normale».

Su Zeman?
«A volte sembra un po' imbalsamato. Se ogni tanto da un segno di vita, non so, un urlaccio…».

Su Juve-Roma?
«Juve-Roma finisce? Questa mi sembra la domanda più giusta, perché dalle premesse… io comunque punto molto sullo 0-3 a tavolino».