Civoli, Rai: "Secondo me Rocchi ha sbagliato solo la prima valutazione"

06.10.2014 16:51 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
Civoli, Rai: "Secondo me Rocchi ha sbagliato solo la prima valutazione"
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Per un commento alla partita Juve-Roma e alle polemiche scaturite da questa sfida, la redazione di TuttoMercatoWeb.com ha intervistato Marco Civoli, giornalista della Rai.

Le polemiche dopo Juve-Roma non si placano. Sarebbe di spingere per introdurre la moviola in campo?
"Sulla moviola in campo è un discorso molto lato. La Fifa durante i Mondiali ha introdotto il gol non gol, unica concessione alla tecnologia. La stessa cosa da noi è impossibile. Bisognerebbe che la Fifa piuttosto che la Uefa inserisse nei campionati maggiori la tecnologia, un sistema che aiuti gli arbitri a decidere. Ma credo che tra poco ci arriveremo. Non è una cosa di semplice attuazione".

Cosa ne pensa degli episodi che ieri hanno deciso la partita?
"Per me Rocchi ha sbagliato solo la prima valutazione, su tutte le altre ha azzeccato. Si è poi creato un clima di tensione in campo da parte dei giocatori, prevenuti nei confronti dell'arbitro. A mio parere il primo errore è stato determinante. Rocchi dopo il primo rigore concesso credo sia diventato più decisionista. Bisogna anche migliorare nell'accettazione del risultato da parte delle squadre in campo. E' un qualcosa che deve entrare nella nostra cultura sportiva".

Parlando di campo, per lei la Roma ha annullato il gap con la Juve?
"Ma anche nella scorsa stagione il gap con la Juve è maturato solo nelle ultime 5-6 giornate, perché all'inizio la Roma aveva fatto le dieci vittorie consecutive. Poi ha rallentato e la Juve ne ha approfittato. Se vediamo il calendario la Roma l'anno scorso ha perso nove punti nelle ultime giornate. In questo torneo invece può tranquillamente competere con la Juve. Anche perché di altre avversarie non ce ne sono in giro".

Quindi chi potrebbe fermare la Juve? Solo la Roma?
"In questo momento o la Roma o i missili. Non credo di intravedere altre soluzioni e situazioni, almeno al 6 di ottobre. In questo momento o la Roma o nessuno, altre in grado di fermare la Juve non ce ne sono".