Calenda: "Adriano? Stiamo subendo l'ennesimo attacco mediatico. Continuerà la sua riabilitazione in Brasile in perfetta sintonia con la società"

08.02.2011 18:02 di  Marco Califano   vedi letture
Fonte: www.calciomercato.it
Calenda: "Adriano? Stiamo subendo l'ennesimo attacco mediatico. Continuerà la sua riabilitazione in Brasile in perfetta sintonia con la società"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

"Sto assistendo all'ennesimo e ingiusto attacco mediatico nei confronti di Adriano. Leggo che rimarra' in Brasile, sento per le radio di una rescissione consensuale del contratto con la Roma e di altre notizie infondate. Non è vero nulla: Adriano continuera' la sua riabilitazione in Brasile in perfetta linea e sintonia con la societa'", così interviene Roberto Calenda in merito alle voci sul suo assistito, finito in prima pagina per la serata in birreria al rientro in Brasile. "Non mi interessa sapere se ha bevuto una birra in compagnia dei familiari. So ed è importante ricordare che ci troviamo di fronte ad un professionista serio, ma che continua purtroppo a pagare eccessivamente errori del passato. Da quando veste la maglia giallorossa, ha accusato due infortuni gravi (il primo alla caviglia ndr), ma noto però con dispiacere che troppo spesso vengono alimentate cattiverie sul suo conto.

Nessuno scrive del suo stop importante alla spalla e che, nonostante il dolore, è rimasto in campo nel derby per 40 minuti. Nessuno riporta che a Verona e contro il Milan è stato autore di ottime prestazioni, dando un importante contributo alla squadra. La maggior parte degli organi di informazione continua infatti a puntare il dito contro il ragazzo, dimenticando anche che la Roma ha fatto un affare comprando un giocatore a parametro zero richiesto da tutti". Conferma poi la voce del rientro in Italia entro la fine Febbraio: "Sì, seguira' assolutamente il programma prestabilito. Non si trova in Brasile per il Carnevale che, in ogni caso, quest'anno parte a marzo, bensì per avere anche il supporto della famiglia, come hanno domandato in passato anche tanti altri calciatori, ma chiaramente fa piu' notizia se il protagonista in questione si chiama Adriano".
Sui tifosi: "Lo hanno sempre supportato e incitato. Per lui è davvero un grande incoraggiamento".