Bronzetti: "La Roma crede in Luis Enrique. Gago? Baldini difficilmente sceglie giocatori sbagliati"

11.11.2011 19:21 di Paolo Vaccaro   vedi letture
Fonte: TeleRadioStereo
Bronzetti: "La Roma crede in Luis Enrique. Gago? Baldini difficilmente sceglie giocatori sbagliati"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Ernesto Bronzetti è intervenuto ai microfoni di Tele Radio Stereo. Queste le sue parole:

Quali società saranno maggiormente operative a gennaio quando riaprirà il mercato?

"A gennaio mi aspetto che la Juventus possa fare operazioni interessanti sul mercato"

Borriello può tornare al Milan a gennaio?

"Da Galliani possiamo aspettarci qualsiasi cosa per l'attacco. Dico che difficilmente arriverà Drogba, anche perché guadagna una cifra oggi troppo elevata. Borriello piace, ma il Milan sul mercato è abituato a stupire e magari tirerà fuori un nome mai usciito finora"

Gago è arrivato tra lo scetticismo, ora sta guadagnando posizioni e offre un grande rendimento....

"Baldini difficilmente sceglie giocatori sbagliati, e Gago lo ha scelto lui, prendendolo in prestito. So che non c'era grande entusiasmo quando è arrivato alla Roma ma il rendimento sta dando ragione alla scelta fatta dal direttore generale. Proprio Baldini lo aveva portato al Real Madrid poi Mourinho ha fatto altre scelte"

Come giudica i primi mesi di Luis Enrique?

"I nuovi dirigenti della Roma credono ciecamente in Luis Enrique, e giustamente lo proteggono e lo assecondano. Io sono sempre stato scettico sugli allenatori spagnoli in Italia, perché in Spagna c'è una filosofia diversa. Ma Luis Enrique è un ragazzo molto intelligente, e lo sta già dimostrando"

Intanto è arrivato Nicolas Lopez...

"E' presto per poter esprimere giudizi su un ragazzo così giovane, ma è un giocatore che Sabatini conosce molto bene"

La Roma tornerà a guardare in Spagna per il mercato di gennaio?

"I dirigenti giallorossi in Spagna non hanno mai perso di vista Montoya, a destra Luis Enrique sta facendo giocare Rosi ma Montoya continua a piacere, anche se è dura portarlo via dalla Spagna"

Okaka è in scadenza, non gioca. Lei lo gestisce con Pocetta, come finirà?

"Per Okaka, Pocetta e io abbiamo recentemente sentito Sabatini e presto faremo il punto della situazione. Il contratto scade a giugno. E' troppo presto sapere se partirà a gennaio, se rinnoverà o meno il contratto"

Sorpreso dalle sentenze emesse a Napoli?

"Mi aspettavo clemenza dalle sentenze emesse per il processo penale di Napoli su Calciopoli. Credevo ci fosse assoluzione per chi è stato condannato. Gente come Lotito, Della Valle e Moggi hanno fatto bene al mondo del calcio"

Visto quanto emerso però i condannati hanno fatto male al calcio italiano...

"Ma all'estero non fanno tanto meglio. E proprio all'estero con queste condanne non diamo un bell'esempio del nostro movimento. Avrei preferito che la vicenda servisse per evitare che in futuro si facessero certe cose, ma le condanne mi sono sembrate eccessive".