Top&Flop Roma-Palermo

23.10.2011 19:00 di Alessandro Carducci   vedi letture
Top&Flop Roma-Palermo
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

LAMELA - Non si può non iniziare da lui. Ha esordito nel modo migliore, decidendo la gara con un grandissimo sinistro a girare. Ha un talento cristallino che abbina ad un'aggressività che sicuramente farà piacere a Luis Enrique.

IL GIOCO - Cresce di partita in partita. Nella ripresa la Roma ha creato tanto sprecando probabilmente troppo. I giallorossi hanno divertito riuscendo a portare a casa tre punti fondamentali

INIZIO DI RIPRESA - A differenza delle gare contro l'Atalanta e la Lazio, la Roma è tornata più convinta in campo. La squadra di Luis Enrique ha sofferto senza però crollare come accaduto domenica scorsa.

FLOP

POCA CONCRETEZZA - Oggi la Roma ha sciupato troppo, rischiando di farsi raggiungere dal Palermo nel finale. In particolare Osvaldo non è riuscito a prendere la porta ma, per quanto creato nell'arco dei 90', i giallorossi avrebbero dovuto terminare almeno con un gol in più

JUAN - Prima gara stagionale per il brasiliano, al quale possiamo quindi concedere tutte le attenuanti del caso ma la sua prestazione è nettamente insufficiente. Si fa saltare sempre da Hernandez e alla mezzora della ripresa Luis Enrique lo toglie per far posto ad Heinze.

PIZARRO - Sbaglia troppi palloni innescando anche qualche pericoloso contropiede avversario.