Thomas R. DiBenedetto, identikit dell'uomo che vuole la Roma

26.01.2011 14:00 di Giulia Spiniello   vedi letture
Fonte: Mf Dow Jones
Thomas R. DiBenedetto, identikit dell'uomo che vuole la Roma
Vocegiallorossa.it
© foto di L.R./Fornasari

Thomas R. DiBenedetto è il leader del gruppo formato da cinque imprenditori americani che in queste ore a New York potrebbero trovare l'accordo con Unicredit per l'acquisto della As Roma. E' nato a Boston ma la sua famiglia è di origini campane. Sposato con Linda, ha cinque figli e risiede tra Myers in Florida e Nahant in Massachusetts. E' uno dei partner della società proprietaria dei Boston Red Sox dal 1978. Durante questo periodo è stato testimone in prima linea dell'ascesa del club da una piccola azienda ad un'organizzazione che adesso può contare sulle migliori pratiche di marketing, di nuovi media e di tecnologia e design per lo stadio, oltre a poter contare su un management di altissimo profilo.

I Boston Red Sox è la squadra di baseball di proprietà della New England Sports Ventures, società  che dallo scorso ottobre è proprietaria del Liverpool. Questo significa che il Liverpool potrebbe essere il nuovo punto di riferimento per l'As Roma visto che il finanziere italo-americano sembra intenzionato allo sviluppo di sinergie, in particolare nell'ambito del marketing, un fronte che da diversi anni vede le società inglesi protagoniste assolute in Europa.

DiBenedetto ha anche 40 anni di esperienza nell'investment business ed è fondatore e uno dei principali azionisti di due societa' di investimento: Boston International Group e Junction Investors. E' anche presidente della Watermann International e della It Telecom di Mosca.  Sin da ragazzo ha sviluppato i propri interessi nel settore del real estate. Ha lavorato per Morgan Stanley e Salomon Brothers e durante la sua carriera è stato protagonista di deal importantissimi nel settore finanziario.

DiBenedetto fa inoltre parte di una serie di trustee di altissimo profilo: tra gli altri il Trinity College ad Hartford, il Boston Biomedical Institute e il Ted Williams Museum in Florida. E proprio attraverso questi contatti e queste amicizie importanti che pare abbia convinto un gruppo di amici milionari a rilevare la As Roma. Accanto a lui infatti ci sono quattro rappresentanti di altissimo livello di società operanti nel settore immobiliare, del marketing, di fondi di investimento e del settore assicurativo.

Tutti pronti a realizzare il progetto di "media company": una società in grado non soltanto di valorizzare il marchio ma soprattutto di migliorare le perfomance della squadra che resta il bene primario per chiunque acquisti un club di calcio.

La Roma la conosce bene DiBenedetto, perchè è un appassionato di calcio italiano, e la Magica la segue sempre sui canali di Rai International. Era allo Stadio Olimpico lo scorso settembre per assistere a Roma-Inter, e quando segnò Mirko Vucinic disse: "Come mai questo giocatore così forte entra solo adesso?".