Roma-Juventus 2-0 - Scacco Matto - La strategia di Ranieri e l'ingresso vincente di Ünder

13.05.2019 22:15 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
Roma-Juventus 2-0 - Scacco Matto - La strategia di Ranieri e l'ingresso vincente di Ünder

La Roma rimane aggrappata all'Europa battendo in casa per 2-0 la Juventus.

LE SCELTE - Ranieri schiera un 4-3-3 con Pellegrini interno destro, Nzonzi (e non De Rossi) centrocampista centrale con Zaniolo alla sua sinistra. 
In avanti, Kluivert ha la meglio su Ünder con El Shaarawy e Dzeko a completare il tridente. Il pacchetto difensivo è formato da Florenzi, Manolas, Fazio e Kolarov.
Allegri risponde con un sistema di gioco speculare. Out Cancelo e Alex Sandro, De Sciglio prende posto sulla destra mentre Spinazzola percorre la fascia sinistra. Caceres prende il posto di Bonucci mentre il centrocampo è formato da Can, Pjanic e Matuidi. Il tridente offensivo è composto da Cuadrado, Ronaldo e Dybala.

 

 

 

TUTTI DIETRO - Ranieri conosce la Juve e, ancor di più, la sua Roma. I bianconeri non eccellono quando devono scardinare una squadra racchiusa con ordine nella propria metà campo e la Roma, d'altronde, in questo momento non può permettersi un pressing offensivo. Così i giallorossi rimangono dietro, lasciando alla Juventus il possesso palla. Un possesso palla molte volte sterile, con i bianconeri che, come di consueto, passano da una fascia all'altra con la regia di Pjanic ma senza trovare varchi liberi. Quando riescono a penetrare, trovano Mirante in serata di grazia.
La Roma rimane chiusa a riccio, cercando di far male con i suoi aculei Kluivert ed El Shaarawy, ma senza pungere nel primo tempo.

LA RIPRESA - Il copione sembra essere lo stesso del primo tempo, con i terzini bassi, Dzeko unico baluardo in fase di non possesso, Kluivert ed El Shaarawy a protezione dei due terzini e Pellegrini a disturbare l'impostazione della manovra da parte di Chiellini.
A metà secondo tempo, Ranieri è costretto a fare il primo cambio, con Pellegrini out per infortunio e Cristante buttato nella mischia. Dopo pochi minuti, Allegri toglie dal campo Pjanic per inserire Bentancur. La Roma aumenta leggermente la spinta in avanti mentre la Juventus, senza più nulla da chiedere al campionato, non accelera. Nell'ultimo quarto d'ora, il tecnico romano sostituisce uno spento Kluivert per Ünder ed è la svolta: Chiellini rinvia con sufficienza un pallone e proprio il turco anticipa Spinazzola, serve Florenzi, scarico su Dzeko e uno due con Chiellini che si perde il laterale giallorosso e la Roma passa in vantaggio.
Allegri tenta il tutto per tutto: fuori Matuidi e De Sciglio, dentro Cancelo e Douglas Costa ma ancora Ünder parte in contropiede, vede Dzeko e il bosniaco chiude il match.