Roma-Cagliari 1-0 - Scacco Matto - Vinti molti duelli individuali

17.01.2022 23:00 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Roma-Cagliari 1-0 - Scacco Matto - Vinti molti duelli individuali
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

La Roma torna alla vittoria battendo per 1-0 il Cagliari, grazie al rigore del neo entrato Oliveira.

LE SCELTE - Subito in campo il neo entrato, Sergio Oliveira, in coppia con Veretout dopo il forfait di Pellegrini nel riscaldamento. Nel 4-2-3-1 schierato da José Mourinho, la difesa è composta da Maitland-Niles, Mancini, Kumbulla e Vina. Dietro a Tammy Abraham, giocano Zaniolo, Mkhitaryan e Felix. 
Mazzarri propone, invece, un 3-4-1-2 con Altare, Goldaniga e Carboni a comporre il pacchetto difensivo. Zappa, Deiola, Marin e Dalbert agiscono sulla mediana mentre Pereiro viene schierato a supporto di Joao Pedro e Pavoletti. In fase di non possesso, gli ospiti passeranno al 5-3-2 con Pereiro arretrato sulla mediana.

L'INIZIO - I sardi, come previsto, assumono un atteggiamento accorto cercando di chiudere le linee di passaggio. La Roma fa girare il pallone con qualità, cercando spesso il cambio campo per Felix. Il giovane esterno giallorosso rimane molto alto per dare fastidio a Zappa e spesso si trova uno contro uno con Altare. Dall'altra parte, Zaniolo, invece, gioca più internamente al campo, cercando il fraseggio o l'attacco della profondità quando trova lo spazio.
I giallorossi costruiscono dal basso proponendo un palleggio di buona qualità, nonostante la marcatura a uomo di Pereiro su Oliveira e con Carboni autorizzato a seguire Zaniolo fin dentro la metà campo capitolina.

MARCATURE - Il duello tra Zaniolo e Carboni viene vinto nettamente dal giocatore giallorosso, a cui si può rimproverare solo si aver sbagliato l'ultima mossa, il cross, il passaggio o il tiro. Bravo, quindi, a crearsi grazie alle sue qualità delle occasioni (o potenziali occasioni), meno bravo nel concretizzarle.
Goldaniga prova ad anticipare spesso Abraham, con alterni risultati mentre Mkhitarayn è l'uomo più fastidioso per gli uomini di Mazzarri. L'armeno galleggia nella metà campo avversaria attaccando bene tra le linee e occupando la zona di campo tra il centrocampo e la difesa sarda, zona spesso lasciata scoperta. Dall'altra parte, da segnalare la precisa marcatura di Kumbulla, che annulla Pavoletti.

CONTROPIEDE - Nella ripresa, il Cagliari è costretto a scoprirsi e la Roma ha parecchie occasioni in contropiede, fallite sempre per quella mancanza di concretezza e cattiveria che caratterizza la stagione giallorossa. Con un pizzico di cinismo in più, sarebbe stata una partita portata a casa senza troppa pressione.