Cagliari-Roma 1-4 - Scacco Matto - I movimenti di Lukaku, i lanci di Bove e la posizione di Aouar

09.10.2023 18:20 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Cagliari-Roma 1-4 - Scacco Matto - I movimenti di Lukaku, i lanci di Bove e la posizione di Aouar
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

La Roma travolge il Cagliari per 4-1 grazie ai gol di Lukaku (doppietta), Aouar e Belotti.

LE SCELTE - José Mourinho schiera un 3-4-2-1 con Aouar al fianco di Dybala a supporto di Lukaku. Bove e Paredes agiscono a centrocampo con Karsdorp e Spinazzola ai lati. In difesa, spazio al solito trio Mancini, Cristante e Ndicka.
Ranieri risponde con il 3-5-2 con un centrocampo robusto con Nandez, Sulemana, Prati, Makaoumbou e Azzi. Oristanio gioca a supporto di Petagna.

LA POSIZIONE DI AOUAR - Il centrocampista francese ha dei compiti ben precisi ed efficaci. In fase di possesso palla, ha la licenza di offendere e di posizionarsi sulla trequarti, accanto a Dybala. In fase di non possesso, invece, deve chiaramente arretrare sulla mediana e tornare in linea con Bove e Paredes.

FASE DI NON POSSESSO - Quando il Cagliari prova a impostare la sua manovra, Bove e Aouar si alzano in pressione sui braccetti rossoblu mentre Dybala si occupa di Prati. Gli esterni sono subito pronti ad accorciare sulle mezzali. L'obiettivo è di inaridire la costruzione sarda e i giallorossi sono molto bravi a rimanere compatti e stretti, concedendo effettivamente molto poco al Cagliari nei 90 minuti.

LANCIO DI BOVE - I giallorossi provano a sorprendere il Cagliari con improvvisi lanci di prima codificati ad attaccare lo spazio alle spalle della difesa. In particolare, Bove ci prova un paio di volte: nella prima occasione, Lukaku viene fermato dalla difesa sarda mentre nella ripresa il lancio pesca Belotti sulla fascia destra, con il Gallo che è bravo a servire Paredes a rimorchio, con assist dell'argentino di prima per Lukaku e gol del belga.

LUKAKU - Avere un riferimento offensivo del genere, dà inevitabilmente una marcia in più a tutta la manovra. L'ex Chelsea non solo addomestica palloni sporchi buttati in avanti ma finalizza occasioni nitide, altre meno nitide e l'intesa con Belotti sta migliorano ogni giorno di più. Con il Gallo in campo, uno viene incontro e l'altro attacca la profondità. Inoltre, è Lukaku spesso a giocare più defilato, quasi partendo sul centro destra, lasciando la parte centrale all'ex attaccante del Toro.