L'avversario - Gioco aggressivo e la ricerca dell'ampiezza. Pregi e difetti dei lombardi

22.08.2022 16:15 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
L'avversario - Gioco aggressivo e la ricerca dell'ampiezza. Pregi e difetti dei lombardi
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Sarà la Cremonese di Massimiliano Alvini a sfidare la Roma nella seconda giornata di campionato.

FASE DI POSSESSO – I lombardi giocano un calcio diretto, volto ad arrivare velocemente nella trequarti avversaria, dove uno tra Dessers e Okereke (soprattutto il primo, con il secondo ad attaccare la profondità) riceve palla spalle alla porta per far salire la squadra e cercare o una combinazione nello stretto o, per la maggior parte dei casi, un compagno sulle fasce. La Cremonese tenta spesso di allargare il gioco per arrivare al cross e così è arrivato, per esempio, il primo gol contro la Fiorentina.

FASE DI NON POSSESSO – Alvini vuole un atteggiamento aggressivo da parte dei suoi calciatori, con la difesa abbastanza alta, un pressing costante e i difensori a tentare spesso l’anticipo. I due braccetti, Bianchetti e Vasquez, non danno grandissime garanzie nell’uno contro uno, soprattutto Bianchetti che potrebbe, inoltre, soffrire l’esplosività di Zaniolo, con i due che giocheranno nella stessa porzione di campo.
La Cremonese, infine, non sembra dominante nei duelli aerei, altro aspetto che potrebbe avvantaggiare la Roma.

La probabile formazione della Cremonese (3-4-1-2): Radu; Bianchetti, Chiriches, Vasquez; Ghiglione, Pickel, Ascacibar, Quagliata; Zanimacchia; Okereke, Dessers.