Roma Femminile, Spugna: "Puntiamo a essere sempre le migliori". FOTO! VIDEO!

23.11.2023 23:24 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Roma Femminile, Spugna: "Puntiamo a essere sempre le migliori". FOTO! VIDEO!
© foto di Vocegiallorossa.it

Nel postpartita di Roma-Ajax ha parlato il tecnico giallorosso Alessandro Spugna.

Spugna in conferenza stampa

Domanda di Vocegiallorossa.it - Quanto è azzardato dire che la Roma è tra le squadre più forti e in forma in Europa?
“Non lo so, noi puntiamo a essere sempre le migliori. In campionato stiamo facendo qualcosa d’importante a livello di numeri, in Champions stiamo facendo bene ma dobbiamo aspettare qualche mese per capire a che punto siamo”.

La partita?
“Siamo partiti forte e bene, abbiamo fatto la partita che volevamo. Tutte le calciatrici hanno lavorato con grande sacrificio, potevamo fare anche il quarto gol però era importante la vittoria. Non so cosa mi aspettavo dopo due giornate, ora siamo lì ma è ancora lunga perché il girone è difficilissimo. Il PSG non è da sottovalutare, andiamo a Parigi con 4 punti di vantaggio per preparare la partita nel migliore dei modi”.

3 tiri e 3 gol come leggi questo dato?
“Non è facile avere queste statistiche in Champions, il nostro primo gol ha cambiato la partita dell’Ajax. Era una gara dove si poteva avere meno palleggi, il gol importante è stato quello del terzo gol perché abbiamo evitato potessero rientrare in partita”.

Che indicazioni ha avuto?
"Le giocatrici hanno difeso e attaccato nei momenti che dovevano, è stata una gara di maturità. L'Ajax è giovane, forte, forse fa qualche errore di esperienza ma sarà tra i top club in Europa".

La difesa?
“Volevamo tenere la linea alta, tutta la linea difensiva ha lavorato molto bene soprattutto nella ripresa. Volevamo esporci a qualche rischio, ma non ne ricordo molti a campo aperto. Le ragazze hanno interpretato bene la gara”.

Che emozione è stata giocare al “Tre Fontane” di sera? Quanto è importante il blocca azzurro?
“C’è stata tanta emozione, è stato veramente bello. Sul gruppo azzurro, sappiamo che abbiamo tante italiane molto forti e importanti per la nazionale, hanno fatto molto bene e tra una settimana saranno pronte per Soncin”.

Come sta Viens?
“Ha preso una botta, vedremo domani, ha preso una botta forte sul polpaccio. Ceasar ha fatto una gara importante, in qualsiasi partita è difficile pensare di non fare parate. Quando abbiamo avuto bisogno di lei ha sempre risposto presente”.

Spugna ai canali ufficiali del club

La Roma è entrata in campo con la voglia di vincere la partita, e di fatto c’è riuscita schiacciando l’Ajax nella propria metà campo, ma attraverso un risultato rotondo.
“Siamo partite molte forte, siamo riuscite a fare due gol nei primi minuti di gara, e questo ci ha permesso di fare la gara che volevamo. Le ragazze sono state bravissime, perché hanno gestito bene anche i momenti più complicati. Loro sono una squadra che, quando inizia a palleggiare, ti può fare male. Però, siamo state brave ad accorciare, a restare più strette. Abbiamo avuto anche più volte la possibilità di ripartire. Era la partita che volevamo fare. Abbiamo fatto molto bene, siamo contente, perché è un risultato veramente importante”.

Mentalità, consapevolezza: questa Roma continua a crescere e continua a dare la sensazione di essere inarrestabile.
“Bah, non so se siamo inarrestabili (Spugna sorride, ndr), ma sicuramente di consapevolezza ne stiamo acquisendo tanta. Avevo detto alle ragazze che oggi avevamo una grande opportunità, perché il calendario ci metteva di fronte un’occasione importante. Adesso giocheremo due partite con il PSG – la prima a Parigi – con quattro punti di vantaggio su di loro: è un bel margine. Potremo andare là con la nostra serenità. Dovremo fare anche lì una grande partita, però oggi siamo contente, perché siamo in un girone difficile e siamo davanti. Non era una cosa così scontata”.

E lo dimostra la classifica, che è un girone difficile, perché la Roma è prima, ma la classifica è corta.
“Assolutamente sì. Il Bayern ha vinto a Parigi, e quindi ha 4 punti come noi. Sotto ci sono l’Ajax a 3 e il PSG a 0, però ci sono altre partite da giocare, e non è chiuso nulla. Anzi. Dobbiamo andare avanti e siamo contente di questo, adesso”.