Il sogno del Roma Club Albania: "A maggio vorremmo riunire tutti i tifosi al Circo Massimo. Che ricordi quel gol di Bradley a Udine!"

26.12.2015 11:50 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Il sogno del Roma Club Albania: "A maggio vorremmo riunire tutti i tifosi al Circo Massimo. Che ricordi quel gol di Bradley a Udine!"
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Continua il viaggio di Vocegiallorossa.it alla scoperta dei vari Roma Club sparsi per il momento. Oggi la nostra redazione ha avuto il piacere di parlare con Ervin Manuka, rappresentate del Roma Club Albania. Ecco cosa ci ha raccontato.

Come è nata l'idea di fondare il Roma Club Albania?
"La pagina Facebook è stata aperta tanto tempo fa da un mio amico e lui, sapendo quanto fossi romanista, mi ha nominato amministratore della pagina. Poiché lui, per vari motivi, non può sempre curare la pagina me ne occupo soprattutto io. Noi cerchiamo di informare la gente, facendo quello che possiamo, per rendere felici e informati i tifosi giallorossi".

Avete una sede dove magari vi riunite per seguire le partite della Roma?
"Non abbiamo una sede vera e propria ma, quando si sta avvicinando qualche partita importante, scriviamo uno stato su Facebook e discutiamo di dove poter andare tutti insieme per assistere al match. Solitamente il luogo prescelto è un bar".

Quanto è seguita la Roma in Albania?
"Bisogna ammettere che la maggior parte delle persone fa il tifo per Milan, Inter e Juventus. Però ogni anno ci accorgiamo che la gente inizia a innamorarsi di questa squadra. Vediamo nella nostra pagina un interessamento sempre crescente, rispetto agli anni passati".

Avete mai avuto dei contatti diretti con la società della Roma?
"Mai. Ogni giorno spero tanto di parlare con il DS Sabatini o con il Direttore Generale Baldissoni. Parlo di loro due perché so che è impossibile rintracciare Pallotta, mentre per quanto riguarda gli altri due dirigenti, se abiti a Roma, c'è la possibilità di un saluto o di una foto insieme. Tempo fa il mio idolo si chiamava Batistuta: proprio durante la stagione 2000-2001 sono diventato romanista. Avevo 10 anni, oggi ne ho 25 e il mio nuovo idolo si chiama Mohamed Salah. Ripongo in lui la nostra speranza di andare avanti e raggiungere traguardi importanti".

Qualche aneddoto curioso che vi piacerebbe raccontare?
"E' divertente vedere come tante pagine della Lazio, impressionate dal grande numero dei fan della nostra pagina (20.921, ndr), ci visitino ogni giorno per vedere e per sapere cosa scriviamo, e cosa facciamo noi e la nostra squadra".

Siete mai venuti a Roma per assistere alle partite allo stadio o avete comunque in progetto di farlo?
"A Roma no, mai, però 2 anni fa sono stato a Udine: mi è capitato di stare dai miei zii. Stavo per prendere il biglietto per tornare in Albania ma, appena ho visto che una settimana dopo a Udine sarebbe venuta la Roma, ho rimandato tutto. Sono stato allo stadio e, proprio quel giorno, abbiamo ottenuto vittoria storica, 0-1 con gol di Bradley. Posso dire che quel giorno è stato il più bello della mia vita. Pioveva tanto ma non mi importava, ero felice e contento perché vedevo per la prima volta i miei eroi gioallorossi".

Vi siete fatti un'idea del problema della divisione della Curva Sud e dello sciopero dei tifosi?
"La divisione della Curva Sud è una cosa molto triste. Cosi com'e triste vedere lo stadio vuoto: soprattutto in questo momento di difficoltà, la squadra ha bisogno dei tifosi".

Avete nuovi progetti in vista per il Roma Club?
"Spero tanto che, a maggio, io possa invitare tutti i tifosi albanesi al Circo Massimo per festeggiare la Roma campione d'Italia per la quarta volta".

LA PAGINA FACEBOOK DEL ROMA CLUB ALBANIA