Stadio - Raggi: "Pallotta? Non ha pagato la multa per il bagno nella fontana"

24.07.2021 13:26 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Stadio - Raggi: "Pallotta? Non ha pagato la multa per il bagno nella fontana"
Vocegiallorossa.it
© foto di Facebook Raggi

Nella giornata di mercoledì 21 luglio è arrivata finalmente la revoca della delibera sul pubblico interesse inerente al progetto dello stadio della Roma a Tor di Valle, atto necessario per procedere alla presentazione di un nuovo progetto in un'altra zona (si parla di Ostiense e Pietralata).

Il sindaco della Capitale Virginia Raggi ha accolto favorevolmente tale revoca, affermando che "ora si apre un nuovo capitolo per la città di Roma". Parole che hanno suscitato, però, le critiche dell'ex patron giallorosso James Pallotta: "Eravamo pronti a spendere 750 milioni di euro per un nuovo stadio, Goldman e altri potrebbero confermarlo e il sindaco fa questi commenti oggi? Per il bene di Roma, vi prego di nominare un nuovo sindaco competente".

LA REPLICA DI VIRGINIA RAGGI - Attraverso un'intervista concessa a Il Corriere dello Sport, il sindaco capitolino ha risposto al magnate americano. Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori uno stralcio dell'intervento completo del primo cittadino romano:

Ha già incontrato i Friedkin. Avete un’idea sull’area? 
"Non ne abbiamo ancora parlato. Non avrebbe avuto senso, sarebbe stato irrituale con un altro dossier ancora aperto. Aspetto la proposta e aspetto Dan e Ryan Friedkin in Campidoglio".

Pallotta è stato molto duro con lei, auspicando un sindaco “competente per Roma” visto che sotto questa amministrazione è sfumato “un investimento da 750 milioni di euro”. 
"Le parole di Pallotta valgono quel che valgono. E i tifosi della Roma lo sanno. La cifra di 750 milioni? Le dico solo che aveva promesso di pagare una multa per il bagno nella fontana e non l’ha fatto (nella notte di Roma-Barcellona 3-0 del 10 aprile 2018, ndr). Aveva promesso di ristrutturare un’altra fontana e non l’ha fatto. Andiamo avanti, conta solo il futuro".

Questo il suo post su Facebook con cui parla del progetto stadio.

L'AS Roma avrà il suo stadio.

Dopo aver chiuso il capitolo Tor di Valle con la revoca della precedente delibera, siamo determinati ad andare avanti. Lo chiede la città, lo chiedono i tifosi.

Aspettiamo il progetto dei Friedkin, e c'è di più: la SS Lazio è interessata alla ristrutturazione del Flaminio.

Due stadi per la nostra città, investimenti che porteranno lavoro in questo periodo di ripartenza. È la nostra priorità.