Sacrifici, obiettivi, mercato e rinnovi: cosa ci ha detto Tiago Pinto

04.01.2023 10:50 di Emiliano Tomasini Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Emiliano Tomasini
Sacrifici, obiettivi, mercato e rinnovi: cosa ci ha detto Tiago Pinto
Vocegiallorossa.it

Tutte le notizie sulla Roma in Podcast!

Nuovo appuntamento con i podcast di VoceGialloRossa.it: ogni giorno, dal lunedì al venerdì, approfondiremo con le voci dei nostri redattori uno dei temi più importanti della giornata.

Non parla spesso, ma quando lo fa, le sue parole lasciano il segno. In una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport, Tiago Pinto ha fatto il punto sul mercato presente e futuro della Roma, che è e sarà inevitabilmente influenzato dal Fair Play Finanziario e dai paletti imposti dall’accordo raggiunto con l’UEFA lo scorso settembre.

Il General Manager giallorosso ha elogiato i grandi investimenti e l’importante lavoro svolto dai Friedkin dal loro arrivo, due estati fa la Roma è stato il club di A che ha speso più di tutti, e sottolineato il grande risultato - suo e di tutta la società - di aver riportato a Roma un trofeo. Rimarcando i grandi sforzi di tutta la società, Pinto ha anche chiarito l’obiettivo stagionale del club: il quarto posto e tornare in Champions League. Risultato possibile solo con un miglioramento delle prestazioni della squadra, che nell’ultimo mese prima della sosta ha avuto un brutto calo e a partire da domani dovrà dimostrare che la musica è cambiata. Tiago Pinto e i tifosi della Roma si aspettano una squadra più convincente e determinata, per chi invece si aspettava qualcosa anche dal mercato, potrebbe rimanere deluso. In particolare, se quel qualcosa risponde al nome di Davide Frattesi.

Pinto è stato chiaro: non arriverà, 30 milioni in questo momento sono troppi. Difficile pensare sia un bluff, la Roma deve rispettare dei rigidi paletti imposti dall’UEFA e la cifra richiesta dal Sassuolo è decisamente troppo alta. Chiarezza anche sul caso Karsdorp, l’olandese è sul mercato, ma partirà solamente a titolo definitivo. Il GM ha aggiunto anche che non arriverà un sostituto, ma qui potrebbe aver mentito, è infatti difficile pensare di giocare metà stagione con solamente un esterno destro puro. Chi potrebbe davvero arrivare è un nuovo difensore centrale, obiettivo già da diverse sessioni di mercato ma che - tra infortuni e richieste di cessioni - non è mai arrivato. Quattro centrali sono pochi, lo sa Mourinho e lo sa Pinto e allora a gennaio potrebbe davvero arrivare un nuovo difensore, magari anche di piede mancino. Resta da capire se si sceglierà di puntare su un giovane da far crescere o un giocatore più esperto già pronto a scendere in campo ma con meno prospettive di crescita. Quel che è certo è che a gennaio non arriveranno grandi colpi e per effettuare un acquisto sarà prima necessario vendere.

Infine, capitolo rinnovi: Zaniolo e Smalling su tutti. Se per il classe ’99 Pinto ha espresso fiducia e sottolineato come ci sia un buon rapporto con il giocatore e i suoi agenti, per il difensore la questione è diversa. La Roma ha presentato la sua offerta e ora la palla è tra i piedi dell’inglese. Il club giallorosso ha creduto in lui quando era ai margini dello United, lo ha atteso quando è stato tormentato da diversi infortuni e ora ha ribadito la propria fiducia nei suoi confronti con un’importante offerta. Ora Smalling dovrà scegliere il suo futuro e chissà che la sua decisione non possa anche influenzare la scelta dell’investimento da fare sul nuovo difensore. Il tempo darà le risposte a queste domande, nel mentre da domani riparte la corsa al quarto posto, vietato fare una falsa partenza, anche in questo Tiago Pinto è stato chiaro.