Con la Joya per la prima gioia: Juventus-Roma è la partita di Dybala

24.08.2022 12:00 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Con la Joya per la prima gioia: Juventus-Roma è la partita di Dybala
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Nuovo appuntamento con i podcast di VoceGialloRossa.it: ogni giorno, dal lunedì al venerdì, approfondiremo con le voci dei nostri redattori uno dei temi più importanti della giornata.

La Roma si presenterà all’Allianz Stadium di Torino contro la Juventus, primo big match della stagione, da capolista insieme a Inter e Napoli. Il protagonista più atteso è, nemmeno a dirlo, Paulo Dybala, alla prima da ex contro i bianconeri contro i quali ha già detto che non esulterà in caso di gol.

Sette anni costellati di successi, iniziati curiosamente contro una squadra romana, la Lazio, in occasione della Supercoppa Italiana dell’8 agosto 2015, vinta per 2-0 grazie anche a una sua rete. In Serie A, invece, il primo grande scontro di Dybala da giocatore della Juventus è stato proprio contro la Roma.

Era il 30 agosto, 2ª giornata di campionato con i giallorossi reduci dal pareggio esterno contro l’Hellas Verona e i campioni d’Italia caduti clamorosamente in casa contro l’Udinese. Una sfida che vide prevalere la Roma con le reti di Pjanic e Dzeko, che resero vano il sigillo nel finale di Dybala, al 1° centro in campionato degli 82 totali in maglia bianconera.

A distanza di sette anni, l’argentino giocherà il suo primo big match a parti invertite. In un’intervista dello scorso luglio rilasciata a DAZN, il suo ex tecnico Massimiliano Allegri ha accolto favorevolmente il suo passaggio alla Roma, dicendo che è la squadra giusta per lui dove dovrà ritrovare sé stesso.

L’auspicio è che possa farlo proprio contro la Juventus. Questo non vuol dire che contro Salernitana e Cremonese non abbia giocato bene, le prestazioni sono state sufficienti però da un giocatore del suo calibro ci si aspetta quel qualcosa in più, quella giocata, quel tocco di classe, quel colpo finale per decidere le partite.

A differenza del suo arrivo alla Juventus, quando Allegri lo fece subentrare nelle prime due gare ufficiali, lanciandolo da titolare accanto a Mandzukic contro la Roma nel 3-5-2, per Mourinho è già un giocatore imprescindibile. Titolare contro Salernitana e Cremonese, l’argentino ha dimostrato di dialogare bene con i suoi compagni offensivi, per un’intesa che non potrà che migliorare anche quando Dybala salirà di condizione.

Nel bene o nel male, Juventus-Roma sarà la sua partita e la prima grande occasione per ripagare in campo l’affetto ricevuto dai suoi nuovi tifosi. Un sostegno che Dybala merita come dichiarato dal suo ex compagno di squadra Federico Bernardeschi, oggi al Toronto e ospite nel post partita di Sampdoria-Juventus.

Dalle lacrime per il suo addio ai bianconeri dello scorso maggio all’emozione del suo approdo nella Capitale che ha raggiunto l’apice durante la presentazione a Palazzo Fendi: per Dybala è arrivato il momento di regalare una grande gioia ai tifosi giallorossi.