Belotti, Shomurodov ed El Shaarawy, arriva il loro momento

05.10.2022 08:44 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    vedi letture
Belotti, Shomurodov ed El Shaarawy, arriva il loro momento
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Nuovo appuntamento con i podcast di VoceGialloRossa.it: ogni giorno, dal lunedì al venerdì, approfondiremo con le voci dei nostri redattori uno dei temi più importanti della giornata.

Pochi giorni per godersi la vittoria in campionato a San Siro ed è subito tempo di coppa. L’Europa League chiama, e chiama a una grande prestazione perché il Real Betis, quarto in campionato, comanda il Girone C di Europa League con 6 punti in due partite. La Roma ne ha tre, così come il Ludogorets, e se José Mourinho vuole vincere il girone è tempo di fare subito punti contro gli spagnoli. 

FORMAZIONE - Sarà interessante sentire cosa dirà il tecnico portoghese nella conferenza della vigilia. Pellegrini ha un fastidio al flessore e non sarà rischiato. Dybala sta bene ma le sue condizioni vengono continuamente monitorate, soprattutto ora che si giocherà ogni tre giorni fino a metà novembre: l’argentino sarà proposto nuovamente dal primo minuto? È una domanda cruciale: in caso di risposta positiva, è probabile che, nella ripresa, Belotti, Shomurodov o El Shaarawy entrino al suo posto, altrimenti uno di loro tre dovrà iniziare dall’inizio. Il Faraone, fin qui, ha giocato solo 115 minuti in stagione mentre l’uzbeko ne ha collezionati appena 47. È andata leggermente meglio al Gallo Belotti, con 147 tra campionato e coppe. Almeno uno di loro scenderà in campo giovedì (dal primo minuto o a gara in corso) e molto probabilmente domenica, dato che se qualcuno stringerà i denti per il Real Betis dovrebbe poi riposare contro il Lecce domenica, e pensiamo proprio a Dybala, oltre a uno tra Cristante e Matic. Possibile, invece, rivedere in campo Zalewski giovedì al posto di Spinazzola, con il polacco che quest’anno dovrà sgomitare parecchio rispetto allo scorso anno, quando riuscì a sfruttare le difficoltà di Vina per imporsi sulla fascia. Ma è proprio in questa fase della stagione che la sovrabbondanza diventa sopravvivenza dato che, come ripetuto già tante volte, fino alla pausa per il mondiale non ci si ferma praticamente mai. E allora bisognerà attingere energia vitale da tutti, a cominciare già dal Real Betis e dalla gara contro il Lecce. È iniziata la maratona, un tour de force micidiale fino al 13 novembre. Tanti auguri a tutti. 
Il podcast torna, come di consueto, domani.