Udinese-Roma 0-4 - Le pagelle del match

31.10.2019 19:15 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Udinese-Roma 0-4 - Le pagelle del match

Pau Lopez 6,5: non deve fare praticamente nulla. Si allunga sul tiro di Jajalo e mantiene imbattuta la porta.

Santon 6,5: gioca con ordine, senza sbavature.

Smalling 7: inizia con qualche appoggio sbagliato ma si riprende subito e timbra anche lui il cartellino segnando sugli sviluppi di una palla da fermo.

Fazio 6: stava faticando a contenere la velocità di Lasagna. Fa a sportellate con Okaka ma per l’arbitro in maniera irregolare e finisce anzitempo la partita. Senza colpe.

Kolarov 7: spinge come un treno sulla fascia. Suo il lancio per il gol di Zaniolo, suo il rigore realizzato per il definitivo 4-0.

Mancini 7: ormai una certezza da centrocampista. Dopo l’espulsione di Fazio, è costretto a tornare nel suo ruolo ma dopo l’ingresso di Çetin torna a centrocampo. Bravo in piedi, intelligente tatticamente, evoluto rispetto a due mesi fa.

Veretout 6,5: dà copertura e fa ripartire l’azoine. Ha una buona occasione su punizione ma non trova la porta.

Zaniolo 7: continua ad andare in gol con una semplicità disarmante. Stravince il duello con Samir, serve l’assist per Dzeko che non trova la porta. Dal 33’st Florenzi SV.

Pastore 7,5: dipinge calcio con semplicità ed efficacia. Sembra un parente lontano del Pastore visto fino a un paio di settimane fa. Fisicamente brillante, mentalmente in fiducia. Quello che serviva, perché la qualità non è mai stata in discussione. Dal 25’st Çetin 6: entra in campo a partita abbondantemente chiusa e accumula esperienza.

Kluivert 7: Fonseca gli chiede di stare molto stretto e l’olandese obbedisce in maniera diligente. Diversamente da altre volte, non è fumoso ma capitalizza le sue giocate andando in gol e facendo girare con qualità il pallone. Rifinitore e finalizzatore, senza sprecare nulla. Dal 27’st Perotti SV

Dzeko 6,5: si sacrifica molto per la squadra. Cerca il gol ma non trova la mira.

Fonseca 7,5: questa Roma ha forza e carattere, tanto carattere. In altre occasioni, dopo l’espulsione di Fazio la squadra avrebbe perso la testa. Questa Roma, invece, si è compattata ulteriormente e ha strapazzato l’Udinese. Fonseca ha trasformato una debolezza (infortuni e decisioni arbitrali) in una risorsa da cui attingere rabbia e determinazione. Per non parlare della rinascita di Pastore, merito del tecnico portoghese.