Supercoppa Femminile - Juventus-Roma 4-5 d.t.r. - Le pagelle del match

06.11.2022 09:45 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
Supercoppa Femminile - Juventus-Roma 4-5 d.t.r. - Le pagelle del match
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Ceasar 9: rivedibile sul gol preso sulla punizione di Boattin, poi diventa protagonista con una gran parata su Beerensteyn, Girelli e infine parando 2 rigori, con la Roma che dopo l'errore di Glionna era appesa a un filo. 

Bartoli 7: non ha vita facile a dover affrontare Beerensteyn, ma lei a modo suo riesce a giocare la solita grande partita. 

Wenninger 7: regge molto bene, con fisico ed espiernza l'urto dell'attacco juventino. 

Linari 7: non perfetta sulle palle alte, con Girelli che la mette in difficoltà. Si presenta dagli 11 metri e trasforma dopo 120' di passione un calcio di rigore perfetto. 

Minami 7: riproposta terzino a sinistra commette il fallo su Bonansea da cui nasce il pareggio juventino. Brava a stringersi al fianco di Linari e Wenninger in fase difensiva. 

Giugliano 8: è in palla e lo si vede da subito. È lei a prendersi, da numero 10, la responsabilità di aprire le danze nella serie dei rigori. A fine gara trattiene a stento le lacrime dalla gioia. 

Greggi 7: solita gara di sacrificio tanto da dover abbandonare il campo per crampi, con le lacrima agli occhi dal dolore. Dal 120' Ciccotti: SV

Serturini 7: inizia molto bene sull'out di destra, poi viene spostata a sinistra dove svolge un lavoro di maggiore copertura. Dal 65' Glionna 5: sbaglia tutto quello che può sbagliare, sia nella scelta delle giocate, sia nell'esecuzione. Alla fine tutti gli errori, rigore compreso, verranno annullati dal trionfo finale. 

Andressa 7: gara particolare per la brasiliana, molto fisica e si vedono poco le proprie giocate di classe. Viene sostituita un po' a sorpresa, quando la si aspettava dagli 11 metri. Dal 112' Haug SV.

Haavi 7,5: entra nel gol dell'1-0 ed è il solito motorino sulla fascia. Da quando è arrivata ha nettamente alzato il livello della squadra. 

Giacinti 8: ha tutto il peso dell'attacco sulle spalle e i conferma bomber di razza in occasione del momentaneo vantaggio delle giallorosse. Dal 78' Lazaro 7: entra nella storia del club segnando il penalty che regala il secondo trofeo alle giallorosse.

Spugna 8: nelle ultime gare la Roma aveva giocato meglio, ma la Juventus aveva poi vinto. Questa volta la sua squadra va in vantaggio, viene rimontata, soffre, ma ha la forza di riuscire a tenere fino alla fine, per poi vincere il suo primo trofeo con il club, a coronamento di un grande lavoro svolto nel suo inizio di carriera in giallorosso.