Serie A Femminile - Roma-Inter 4-3 - Le pagelle del match

20.03.2021 18:54 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
Serie A Femminile - Roma-Inter 4-3 - Le pagelle del match
© foto di Luciano Sacchini

Ceasar 5,5: poco reattiva in occasione della prima rete, rimane ferma sulla linea di porta nella seconda. Paga dazio nel ruolo più difficile del calcio femminile. 

Erzen 5,5: in tutti e tre i gol dell'Inter c'è una sua marcatura sbagliata. Peccato perché nei primi 45' era stata una delle migliori, non facendo toccare palla a Marinelli. 

Linari 6: non ha particolari colpe nelle reti degli ospiti, gioca una gara discreta, senza però trasmettere quel senso in onnipotenza che di solito dà. 

Swaby 7: vedi Linari, con il plus, e che plus, dello stupendo gol di testa segnato. È lei stessa a iniziare l'azione palla al piede, allargare per Thomas sulla destra e andare a chiudere il triangolo al centro dell'area di rigore. 

Soffia 6: la sensazione è che soffra l'adattamento sulla fascia sinistra. Gioca la sua gara, soffrendo quando deve e compiendo buoni interventi. 

Bernauer 7,5: imprescindibile in questo momento. L'anima del centrocampo della Roma. Vuole che tutti i palloni passino dai suoi piede ed è brava a posizionarsi dove può manovrare al meglio. In questa partita non è un caso che, con lei ad azionare sul centro destra, ne abbia beneficiato Thomas.  Dal 76' Severini SV

Ciccotti 7: romana, romanista, capitana con la numero 16. Per lei che ama il mare di Ostia è facile l'accostamento con Daniele De Rossi. Non lesina sui contrasti e quando ha l'occasione, calcia senza pensarci col sinistro. Il risultato è un eurogol con la palla che sbatte sul palo prima di entrare in porta. 

Thomas 7,5: il gol contro la Juventus sembra l'abbia galvanizzata. Contro l'Inter regala una perla: dribbling sul portiere Gilardi e poi colpo di tacco, spalle alla porta, con un paio di avversarie a marcarla. Delizioso anche l'assist per il gol di Swaby. 

Giugliano 6: spostata in avanti per l'assenza di Andressa tenta più volte la conclusione, ma non sembra essere particolarmente brillante in fase realizzativa, tanto da fallire un gol quasi a porta vuota. Dal 65' Banusic 7,5: meravigliosamente Banusic. Segna con una rovesciata mancina entusiasmante, colpisce una traversa piena, calciando di destro una palla di nessuno al limite dell'area e manda al bar mezza difesa interista con una finta di corpo. 

Serturini 6,5: poche occasioni per il tiro, ma tanto movimento senza palla, sia in difesa che in avanti. Regala l'assist per la giocata più bella del match. Dal 76' Bonfantini 5,5: ha un paio di buone occasioni in contropiede su cui non si dimostra fredda. 

Lazaro 6,5: la squadra si appoggia molto sulle sue giocate. Una sorta di regista avanzato il cui lavoro non può essere giudicato soltanto dai gol. 

Montesano 6,5: mister d'occasione per la malattia di Bavagnoli, manda in campo una squadra con una difesa molto alta. Una squadra cinica, che sa sfruttare al meglio le proprie qualità e occasioni create. Peccato il ritorno dell'Inter, con un punteggio che racconta, a chi non ha visto la partita, un'altra gara.