Roma-Sampdoria 2-1 - Le pagelle

07.02.2016 22:56 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Roma-Sampdoria 2-1 - Le pagelle

Szczesny 7: si annoia per oltre 80 minuti. Poi, quasi allo scadere, Cassano si materializza in area e il portierone polacco apre gli alettoni e chiude al barese lo specchio della porta. Un miracolo.

Maicon 6.5: un tempo di qualità, con un paio di progressioni in aerea delle sue, a creare il panico nell'area doriana. Al 21' pt scodella un pallone in mezzo che Florenzi non riesce a deviare in rete. Dal 16'st Dzeko 5.5: prova a tenere palloni ma ne perde un paio in maniera ingenua.

Manolas 6.5: la Sampdoria si presenta con Soriano, Correa e Muriel in avanti, certamente non dei clienti facili. Il greco chiude la saracinesca e non passa (quasi) nessuno.

Rudiger 6.5: dopo le critiche dei primi mesi, è giusto sottolineare i continui progressi dell'ex centrale dello Stoccarda, anche oggi autori di una buona partita.

Zukanovic 5: in affanno dopo le prime due confortanti prestazioni. Dopo aver preso l'ammonizione, Spalletti gli affianca Florenzi fino al cambio nell'intervallo. Dal 1'st Digne 6: al rientro dall'infortunio, spinge pochissimo, preoccupandosi più di tenere la posizione.

Florenzi 7: come di consueto, fa il giro del campo occupando diverse posizioni nell'arco dei 90 minuti. Inizia a centrocampo, come interno destro, poi si sposta da esterno sinistro quando la Roma passa a difendere a tre. Poi torna ancora a centrocampo e infine termina da terzino destro. Trova anche il tempo di segnare il gol che porta in vantaggio la Roma.

Keita 6: tiene la posizione con sufficiente diligenza anche se termina la partita un po' in affanno.

Pjanic 6: si spinge in avanti ma proprio non riesce a buttarla dentro, prima di testa e poi, nella ripresa, con una conclusione su assist di Salah. Qualche errore di troppo nella propria metà campo.

Salah 6: inizia molto bene, facendosi trovare spesso libero alto a destra. Nella ripresa va troppo a sprazzi per poi finire con la lingua di fuori.

Perotti 7: finché il fiato lo assiste corre a tutto campo. Non ha una posizione specifica perché lo trovi ovunque. Va in gol con un tiro teso e preciso.

El Shaarawy 6.5: sciupa due occasioni clamorose da gol ma entra in tutte e due le reti della Roma. Dal 40'st Falque sv.

Spalletti 6.5: primi venti minuti di grande calcio per la sua Roma. Si inizia a intravedere qualche movimento, sprazzi di bel gioco, ma nella ripresa la squadra continua a crollare sistematicamente. La fortuna lo assiste, e non è poco.