Roma-Napoli 2-1 - Le pagelle del match

03.11.2019 11:20 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Roma-Napoli 2-1 - Le pagelle del match

Pau Lopez 6,5: quando lo chiamano in causa risponde presente a chiude la porta.

Spinazzola 6: meglio nella metà campo del Napoli, da dove serve l’assist per il gol di Zaniolo. Non sempre posizionato bene in fase difensiva e da quella parte il Napoli attacca parecchio.

Çetin 5: viene buttato nella mischia dal primo minuto in una partita difficilissima come quella contro il Napoli. Attenuante forte per una prestazione con qualche luce (poca) e più di qualche ombra. D’altronde il giovane turco deve fare esperienza per crescere.

Smalling 6,5: certamente non una partita noiosa per il difensore inglese. Prima salva un gol fatto con un intervento in acrobazia su testa di Di Lorenzo. Poi perde di vista Milik, che prende il palo e successivamente calcola male una palla aerea e regala un’occasione al Napoli. Termina la partita senza errori.

Kolarov 6: sbaglia un calcio di rigore che macchia una buona partita. Il serbo spinge parecchio sulla fascia e impegna Meret, che deve fare gli straordinari per tuffarsi e deviare il suo mancino.

Mancini 7,5: ci continuiamo a stupire per la facilità con la quale stia interpretando un ruolo così complesso e delicato. Bene in fase difensiva ma molto bene in fase offensiva. Rifinitore a tratti, mette delle palle (anche lunghe) degne quasi di un numero dieci. Fonseca non lo tolga più da lì.

Veretout 7: inizia in sordina e si scalda con il passare dei minuti. Mette poi un buon pallone per Zaniolo, segna il rigore, e sfiora un altro gol con un tiro da fuori dopo aver recuperato di forza il pallone.

Zaniolo 7: segna un gran gol, con un tiro potente e preciso. Non si rende protagonista di lunghe sgaloppate in avanti ma gioca una partita di grande sacrificio. Dal 36’st Ünder SV.

Pastore 7: buona la sua prestazione ma quello che colpisce maggiormente è la sua forza fisica. Nella ripresa supera in rapidità Zielinski prima di resistere al ritorno del giocatore avversario. Gesti atletici che non avrebbe fatto fino a due settimane fa. Dall’89’ Santon SV.

Kluivert 6,5: cerca il gol in tutti i modi e ci va molto vicino. Prima si avvicina allo specchio della porta e poi colpisce la traversa. Dal 32’st Perotti SV.

Dzeko 6,5: mette in porta Pastore che non trova il tempo per concludere a rete. Non ha grandi occasioni ma fa un lavoro enorme per la squadra.

Fonseca 7,5: a tratti fa apparire il Napoli una provinciale qualsiasi. Probabilmente la più grande soddisfazione odierna, al di là del risultato. Molto volte abbiamo visto la Roma nascondersi per poi aspettare un segnale dal cielo o un contropiede azzeccato. Non oggi, con la Roma che ha per lughi tratti imposto la propria idea di calcio.