Roma-Cremonese 1-0 - Le pagelle del match

23.08.2022 18:00 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Roma-Cremonese 1-0 - Le pagelle del match
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Rui Patricio 6,5: due gare e 0 gol subiti. Questa volta viene aiutato anche da palo e traversa, ma per il resto è sempre attento e presente. 

Mancini 5: non prende quasi mai Dessers. Gli concede ben due rovesciate e viene saltato in maniera netta nell'occasione della traversa. 

Smalling 7: c'è sempre l'impressione che se lui non è al centro della difesa, la Roma possa prendere gol da un momento all'altro. Per fortuna il gol lo trova lui. 

Ibanez 6: l'unico errore che commette è un fallo sciocco al limite dell'area nel momento chiave del match. 

Karsdorp 6,5: spinge molto come Spinazzola, ma ha più qualità nei cross che riesce a mettere al centro dell'area. Dall'86' Celik SV: entra per ricevere i rimproveri da Mourinho perché lo vuole più basso. 

Pellegrini 7: due calciatori diversi, altro che giocatore che può fare 3 ruoli. C'è un Pellegrini costretto a fare tanto campo e sacrificare le sue doti tecniche e il Pellegrini trequartista in cui ritrova fiato e qualità. Suo l'assist per il gol di Smalling. 

Cristante 6: un uomo solo lasciato a difendere il centrocampo. All'inizio ci riesce, poi quando cala l'intensità della corsa dei 4 attaccanti della Roma si ritrova ad abbassarsi troppo e la Cremonese si impadronisce di quella zona del campo. Richiama invano, spesso, i propri compagni. 

Spinazzola 6: tanta corsa e poca qualità nel momento decisivo, sia per quanto riguarda i cross, sia per la grande chance che ha nel primo tempo. Dal 72' Zalewski 6: entra da veterano. Rischia un cartellino giallo per bloccare una ripartenza e poi sta a terra quasi tutti e quattro i minuti di recupero. 

Dybala 6: gioca bene, non c'è dubbio. Gli manca il colpo finale, quello che ci si aspetta da lui. Serve un assist al bacio per Abraham, di quelli che il pallone deve essere soltanto spinto in rete. Dal 72' Matic 6: entra per dare equilibrio alla squadra e ci riesce a tratti. 

Zaniolo 7: è l'uomo in più della squadra. Imprendibile quando parte palla al piede e riesce anche a far salire la squadra o portare avanti il pallone paratendo spalle alla porta. Ci prova in un paio di occasioni, senza trovare la via del gol. Dal 44' El Shaarawy 6,5: entra a freddo e interpreta bene il match. Sfortunato sulla traversa. 

Abraham 5,5: quel gol uno come lui lo deve segnare. Male nel primo tempo perché Chiriches lo sovrasta sulle palle alte. Meglio nella ripresa con la sponda per la traversa di El Shaarawy. 

Mourinho 6: la squadra finché è da corsa riesce a giocare bene, aprendo molto gli spazi. Appena cala l'intensità si vede una squadra lunga che rischia. Dopo la grana Wijnaldum, adesso avrà anche quella di Zaniolo. Comunque 6 punti in due partite.