Roma-Bologna 2-3 - Le pagelle del match

08.02.2020 08:30 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
© foto di www.imagephotoagency.it
Roma-Bologna 2-3 - Le pagelle del match

Pau Lopez 6: incolpevole sui gol, compie una buona parata su Palacio nel primo tempo. 

Santon 5: seconda partita consecutiva in cui parte titolare e viene sostituito per un evidente KO tecnico contro l'avversario di fascia. In questo caso è Barrow che sigla una doppietta. Dal 62' Peres 6: propizia l'assist per il gol di Mkhitaryan, una prestazione migliore del compagno che sostituisce. 

Mancini 5: gioca sempre alla stessa maniera, cercando l'anticipo, trovando figuracce. Si fa saltare in maniera netta da Barrow sul terzo gol. 

Smalling 5: quando anche lui buca gli interventi è segno che qualcosa non va. Un suo errore spiana la strada al Bologna.  

Kolarov 5,5: propizia l'autogol di Denswil e fornisce una buona quantità di assist, soffre anche lui Orsolini, calando vistosamente nella seconda parte del match. 

Cristante 4: non difende, imposta male e si fa cacciare per rosso diretto sul 2-3 per il Bologna, quando Fonseca lo preferisce a Veretout per tentare l'assalto finale.  

Veretout 5: la coppia con Cristante non va. Non trova le misure né in fase di manovra, né in fase difensiva. Dal 79' Kalinic S.V. 

Ünder 5: gioca da solo e non con la squadra. Ha soltanto la giocata in cui si accentra e o prova il tiro (alto) o prova il cross (impreciso), ma sempre giocate forzate. Dal 57' Perez 6: un paio di minuti e va subito al tiro impensierendo Skorupski, ci riprova in un altro paio di occasioni. 

Mkhitaryan 5,5: trova il gol che riapre momentaneamente la gara, di testa, non proprio la sua specialità. Il resto della partita non dà la qualità che il ruolo di trequartista centrale gli impone. 

Perotti 6: lo schema di Fonseca è dare palla a lui che in dribbling elude il pressing altro del Bologna. Lupo solitario sulla fascia sinsitra giallorossa. 

Dzeko 6: predica nel deserto dell'attacco romanista. Ci prova in tutti i modi come falso nueve e come boa d'attacco. Viene poco assistito dai compagni di reparto. 

Fonseca 5: crisi tecnico-tattica di una Roma che soffre in difesa e sembra non sapere cosa fare in mezzo al campo. Seconda sconfitta consecutiva contro una squadra e un mister che giocano una gara d'intensità, un qualcosa a cui ancora non ha saputo prendere le misure.