Roma-Bologna 2-1 - Le pagelle del match

19.02.2019 11:37 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Roma-Bologna 2-1 - Le pagelle del match

Olsen 7,5: nel primo tempo ipnotizza per due volte Soriano. Dove non arriva lui arriva la traversa e subire solo un gol è un grandissimo risultato.

Florenzi 5,5: fatica a marcare Sansone dal punto di vista fisico. Non commette errori gravi ma sbaglia alcune scelte in fase offensiva. Dal 38’st Santon SV.

Manolas 6,5: Falcinelli lo brucia sul tempo ma salva parecchie situazione ingarbugliate. Non la sua migliore prestazione ma, come al solito, è lui a riportare ordine.

Fazio 6: la sua gara va divisa in due parti. La prima, disastrosa. Errori e disattenzioni che non hanno portato a un gol avversario per pura casualità. Poi si riprende, salva la sua porta e, soprattutto, segna un gol pesantissimo.

Kolarov 6,5: qualche disattenzione ma anche il coraggio, l’enorme coraggio, di tirare un rigore così importante sotto la Curva Sud, con i rapporti con la tifoseria ai minimi termini. Si presenta sul dischetto con una freddezza glaciale e realizza il rigore con maestria.

Cristante 5: gioca mezzala ma non trova la posizione e non si avvicina praticamente mai all’area avversaria. Dal 1'st El Shaarawy 6,5: entra e dialoga subito con Dzeko, procurandosi il rigore che sblocca la partita. Tanto basta per guadagnarsi il gettone di presenza.

Nzonzi 6,5: non è un giocatore appariscente. Non ruba lo sguardo, non strappa applausi e non guadagna le prime pagine dei quotidiani ma la sua presenza, silenziosa, costante e rassicurante, è importantissima nel gioco della Roma.

Pellegrini 6: si fa notare soprattutto in fase difensiva, peccando nel dare qualità alla manovra.

Zaniolo 6: dopo tutte le chiacchiere di questi giorni, era inevitabile che il suo rendimento calasse. Non che abbia giocato una brutta partita ma gli è mancata brillantezza in fase offensiva.

Dzeko 6,5: inizia la gara un pochino timoroso e poco preciso. È anche lasciato troppo solo da Kluivert e Zaniolo e non è un caso che il suo rendimento cresca nella ripresa, con l’inserimento di un giocatore che giochi più vicino a lui, come El Shaarawy.

Kluivert 5: come impegno, nulla da dire, ma nonostante alcuni guizzi non riesce a concretizzare le proprie idee. Fumoso, poco palpabile. Dal 23'st De Rossi 6: dà un minimo di tranquillità nel momento più delicato del match.

Di Francesco 6,5: nella ripresa cerca di dare sostegno a Dzeko, inserendo El Shaarawy e togliendo uno spento Cristante. Azzecca tutti i cambi, sebbene sia inusuale lo spostamento di Pellegrini a destra subito dopo l’ingresso di De Rossi.