Trigoria: per Totti nulla di grave, differenziato per il Pek. Primavera eliminata dal Chievo

13.05.2010 21:33 di Emanuele Melfi   vedi letture
Fonte: VoceGiallorossa.it
Trigoria: per Totti nulla di grave, differenziato per il Pek. Primavera eliminata dal Chievo
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

TRIGORIA - A tre giorni dall'importantissima sfida di domenica con il Chievo, la Roma è scesa in campo per preparare al meglio la gara. Cassetti e Mexes svolgono l'allenamento con i compagni, la squadra si è allenata sul campo C. Assenti Totti, Pizarro e Julio Baptista. Il capitano ha svolto fisioterapia ma non è in dubbio per domenica. Il Pek, dopo aver fatto differenziato, si è fermato in panchina per vedere la partitella dei compagni. Mister Ranieri segue l'allenamento passeggiando avanti e indietro per il campo. Davanti al Centro tecnico Fulvio Bernardini sono presenti una quarantina di tifosi: la Polizia ha disposto delle transenne che impediscono però il passaggio, i tifosi però riescono ad eludere il "blocco" delle forze dell'ordine

PRIMAVERA - Non riesce la rimonta alla Primavera, che manca clamorosamente la qualificazione alla fase finale per l’assegnazione del titolo italiano. Già battuta sabato a Verona dal Chievo nella sfida d’andata del turno di qualificazione (0-2), la formazione allenata da Alberto De Rossi non è andata oltre il pari. Uno a uno il punteggio conclusivo ma nessun problema per i gialloblu di mister Adami (in vantaggio con Sbaffo), più esperti e fisicamente superiori ai baby giallorossi.Deficitaria, tra i padroni di casa, in particolare la prestazione di coloro che dovrebbero essere i primi trascinatori: ragazzi del valore di Scardina e Pettinari che, collezionati esordi in prima squadra e convocazioni in Nazionale, sono stati pressoché costantemente avulsi dal gioco. Protagonisti, in sostanza, di una prestazione impalpabile. Del tutto negativa. Pettinari ha anche fallito un rigore (orribile tentativo di pallonetto) sull’1-1 nel finale.

MEXES - “Ci crediamo dalla prima giornata e ora siamo all'ultima dell'anno. Andremo avanti fino alla fine seguendo il nostro sogno. Spero che le mie lacrime dopo Roma-Sampdoria si trasformino in sorriso domenica: dobbiamo vincere, anche se poi non dipende solo da noi. Ma il nostro risultato è nei piedi del Siena e dell'Inter”. Lo ha detto Philippe Mexes intervenendo oggi al cambio delle insegne di un supermercato della capitale, che da oggi porterà le insegne della casa madre francese. “Le mie erano lacrime di rabbia, non di tristezza. In quel momento mi sono venute in mente tante cose - ha risposto il francese acclamato dal centinaio di tifosi presenti -. Se quel giorno avessimo vinto, adesso saremmo primi in classifica. Domenica proveremo comunque a rifarci. Adesso dobbiamo solo pensare a vincere, conta solo quello. E’ stata una grande stagione. Quanto ai tifosi, la gente è sempre molto affettuosa con me, ed io sono contento di stare con la gente, di fare autografi: mi piace molto avere l'occasione di passare del tempo con la gente”.

TONI - Il numero 30, attraverso il suo sito ufficiale, esterna le sue sensazioni per l'ultima partita di campionato che vedrà i giallorossi impegnati a Verona con il Chievo. "E' l'ultima partita di questo campionato. Colgo l'occasione per ringraziare tutto lo staff romanista, dal Presidente, all'allenatore, ai direttori fino ai magazzinieri, per la splendida accoglienza e la fiducia incondizionata. Un grazie di cuore ai miei compagni di squadra e a tutti i tifosi romanisti per il calore e l'affetto dato sin dal primo giorno. Ci siamo tolti delle belle soddisfazioni! E chissà... non succede, ma se succede... Grazie Roma, nella speranza che sia solo un arrivederci".

SOCIETA' - Lazio in testa con oltre 80 milioni di euro in debiti fiscali complessivi. Segue la Roma, con più di 15 milioni e la Juventus con oltre 9. Sul fronte dei debiti previdenziali, il rosso è di circa mezzo milione a testa.Per quanto riguarda la Roma, "Non risultano debiti tributari scaduti". I debiti tributari di As Roma ammontano al 31 dicembre 2009 a 15,2 milioni di cui 4,6 con scadenza oltre 12 mesi. I debiti previdenziali ammontano invece a 0,5 milioni di euro.

CALCIOMERCATO - Boselli: Accostato più volte alla Roma negli ultimi tempi, l'attaccante dell'Estudiantes, ma in comproprietà con il Boca Juniors, non ha ancora ricevuto nessuna offerta da club italiani. Lo ha affermato ai microfoni di Calciomercato.it José Iribarren, agente dell'attaccante 25enne. Amelia: A Genova sta bene, i tifosi lo acclamano ma secondo il suo procuratore Pallavicino "C’è una sola squadra al mondo che potrebbe mettere in crisi questo legame così forte, è la Roma“

CHIEVO - E' terminata 4-0 per i gialloblù l'amichevole giocata nel pomeriggio ad Arbizzano. Tutti nel primo tempo i gol: una doppietta per Bogdani e un gol a testa per Pellissier ed Ariatti. Mario Yepes ha giocato tutto il primo tempo. Domani alle 15 è previsto un allenamento allo stadio comunale di Villafranca. Intanto per la sfida di domenica è stato designato Paolo Tagliavento.