LA VOCE DELLA SERA - Vucinic parte, Stekelenburg arriva. Borriello corteggiato da Parigi. Spalletti: "Spero che Luis Enrique farà meglio di me" . Società: accordo raggiunto!

29.07.2011 23:00 di Luca Bartolucci   vedi letture
LA VOCE DELLA SERA - Vucinic parte, Stekelenburg arriva. Borriello corteggiato da Parigi. Spalletti: "Spero che Luis Enrique farà meglio di me" . Società: accordo raggiunto!
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

VUCINIC – L’incontro tra Sabatini, Marotta e Lucci si è concluso con un accordo di massima per il passaggio dalla Roma alla Juve. L’accordo si aggira tra i 15 e i 18 milioni (probabili 15 più 3 di bonus) da versare nelle casse della Roma, e un quadriennale da 3,5 milioni per Vucinic. L’ufficialità dovrebbe arrivare entro il fine settimana.

NILMAR – Il sostituto più quotato per Vucinic, Nilmar, è stato dichiarato incedibile dal presidente del Villareal: “Dopo la cessione di Cazorla al Malaga non ci saranno altre cessioni. A meno che non si presenti una società disposta a pagare le clausole di rescissione dei nostri giocatori". La clausola rescissoria di Nilmar è di 50 milioni di euro, cifra che la Roma non è disposta a spendere per il brasiliano.

STEKELENBURG – Per il portiere olandese mancherebbero le garanzie bancarie richieste dall’Ajax, ma trapela ottimismo da tutte le parti in causa. Il procuratore italiano del giocatore, Fabio Parisi ha dichiarato nel pomeriggio: “"Fidejussione? In questo momento ci stiamo lavorando e contiamo di risolverlo a breve. Anzi, spero anche in brevissimo tempo, non è nulla di irrisolvibile”.  Anche De Boer, tecnico degli olandesi, è del parere che si chiuderà: “Manca solo una garanzia bancaria da parte degli italiani per accendere il semaforo verde. E questo può accadere da un momento all’altro”. Tanto che domani a difendere la porta dell’Ajax nella finale di supercoppa ci sarà Kenneth Vermeer. In serata l’Agente del giocatore ha dichiarato: “Abbiamo un volo alle 8:30. A Roma, Maarten si sottoporrà al controllo medico e concluderemo la trattativa. Anche se i club non hanno definito l'accordo totalmente, speriamo che presto arriviq1 questo momento". Sembra dunque sul punto di chiusura questa trattativa, anche se nel pomeriggio il DS giallorosso Sabatini, ha fatto un sondaggio per Marco Storari, pista calda in caso la trattativa con l’olandese dovesse saltare.

BORRIELLO – Marco Borriello è molto stimato da Leonardo, neo DS del PSG e questo si sa da tempo. Sembrerebbe che la spesa del club parigino in Italia possa non fermarsi al colpo Pastore, cercando di accaparrarsi anche il centravanti giallorosso. Il procuratore del calciatore nel pomeriggio ha però dichiarato: “Borriello sta bene a Roma, l'ipotesi di un'avventura Parigi interessa parecchi giocatori, se non tutti. Non ci sono però ora trattative in corso. Futuro? Sta bene a Roma. Il PSG? Leonardo sta facendo un ottimo lavoro comprando ottimi giocatori, rientrare a grandi livelli in Europa per il calcio francese è un'ipotesi piuttosto difficile da pronosticare perché soffre di una crisi economica non da poco".

SPALLETTI – L’ex tecnico dei giallorossi è intervenuto oggi a Sky Sport 24 per dare un giudizio sulla nuova Roma che sta nascendo. Su Perrotta ha detto: “Le parole di Simone mi fanno piacere, sono affezionato alla Roma e a quei giocatori. Avevamo una situazione difficile. Il passaggio difficile di Philippe, c'era da ricreare la spina dorsale e Simone ha lavorato molto con il gruppo storico, gli sono molto affezionato, sia lavorativamente che umanamente. Hanno dato tante soddisfazioni, meritavano di più e Spero che Luis Enrique sia meglio di Spalletti, se lo meritano tutti". Ha espresso un parere anche su Vucinic: “E' un grande calciatore, deve ancora trovare equilibrio, ha potenzialità grandi, ha continuità è resistente e veloce, ha qualità offensiva. Gli è stata contestata poca continuità, anche perché non ha giocato con continuità. Gli auguro che possa trovare e possa diventare il campione che ancora non ha mostrato", e sulla possibilità che De Rossi parta: “Questo non è semplice, per come lo conosco sarà difficile che lasci la Roma, però poi nel suo ruolo è il più forte di tutti e società lo vogliano, può darsi che lo convincano, ma per il momento penso di no".

QUESTIONE SOCIETARIA – Oggi è arrivato dagli Stati Uniti Thomas Di Benedetto, per chiudere di persona le trattative per il passaggio del 60% della AS Roma alla cordata guidata da lui. La riunione durata tutta la mattina, è continuata nel pomeriggio in una conference call che ha visto come partecipanti Di Benedetto da Roma, Pallotta dagli USA e Fiorentino da Milano, per arrivare a chiudere gli ultimi dettagli per presentarsi al Consiglio di Amministrazione del 3 agosto con gli accordi definiti. L’accordo tra le parti è stato infine raggiunto, ci sarà un pre-closing formale fissato per il 2 agosto, poi il closig ufficiale il 17 agosto. Si attende un comunicato in serata.