LA VOCE DELLA SERA - Ultima proposta della Roma, per De Rossi, ora sta a lui. Pallotta: "Trigoria mi ha impressionato". Amauri a Vg: "Sarei entusiasta di giocare con la Roma" ma ci sono dubbi sulle sue condizioni

06.01.2012 21:10 di Luca Bartolucci   vedi letture
LA VOCE DELLA SERA - Ultima proposta della Roma, per De Rossi, ora sta a lui. Pallotta: "Trigoria mi ha impressionato". Amauri a Vg: "Sarei entusiasta di giocare con la Roma" ma ci sono dubbi sulle sue condizioni
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

De Rossi - Sky ha rivelato che nel pomeriggio potrebbe esserci stato un incontro tra Baldini e Berti per trattare la questione del rinnovo di De Rossi. L'indiscrezione è che la Roma ha fatto un'ultima offerta e non rilancerà, quindi la palla passa a De Rossi che dovrà decidere se firmare o no. Continuano le voci sull'inserimento nel contratto di una clausola rescissoria di 20-25 milioni.

Pallotta - Il socio della cordata che ha acquisito la Roma, James Pallotta, è arrivato oggi a Trigoria, per incontrare i dirigenti della società giallorossa. La società ha pubblicato sul profilo facebook le parole ufficiali di Pallotta: "“Sono molto contento di essere a Roma, sono rimasto impressionato da Trigoria e dalle sue strutture, è bello passare il mio tempo qui".

Amauri - Intervistato in esclusiva da Vocegiallorossa.it, l'attaccante della Juve ha ammesso che verrebbe volentieri alla corte di Luis Enrique e che comunque la sua avventura alla Juve è terminata definitivamente. Per leggere l'intervista completa cliccare QUI. Sky Sport 24 ha confermato nel pomeriggio la possibilità che Amauri passi alla Roma in uno scambio con Pizarro, anche se la società giallorossa sembra nutrire qualche dubbio sulle condizioni fisiche del brasiliano.

Borini - Marco de Marchi, agente di Fabio Borini, ha parlato in esclusiva a Vocegiallorossa.it, per spiegare le condizioni del suo assistito, in prestito ai giallorossi: ""Dispiace per Osvaldo perché stava facendo benissimo. Fabio è andato a Roma sapendo di giocarsi il posto con dei campioni e lo ha fatto. Nel suo dna ha una competizione leale che non lo spaventa e l'impegno e la determinazione non cambiano a seconda di chi c'è o meno.  - dice De Marchi - A lui spiace per Osvaldo, quando c'è concorrenza leale è il minimo. A lui non cambia nulla, si allena sempre per convincere il Mister, indipendentemente da quanti sono gli attaccanti a disposizione". Sulla volontà di essere riscattato dalla Roma, de Marchi ha detto: ""Fabio sta facendo di tutto per essere riscattato dalla Roma e vuole essere importante per la squadra ed i tifosi. Il contratto? Le cose sono stabilite: prestito oneroso con diritto di riscatto che la Roma potrà esercitare entro la fine della stagione, non c'è un controriscatto. Lui deve cercare di convincerli, ma credo che sia sulla buona strada". Per leggere l'intervista completa cliccare QUI.