LA VOCE DELLA SERA - Roma di nuovo al lavoro a Trigoria. Tagliavento dirigerà Napoli-Roma. Burdisso: "Non voglio andare via"

03.01.2013 21:00 di Gabriele Chiocchio  Twitter:    vedi letture
LA VOCE DELLA SERA - Roma di nuovo al lavoro a Trigoria. Tagliavento dirigerà Napoli-Roma. Burdisso: "Non voglio andare via"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

TRIGORIA - Conclusa la tournée americana con la rotonda vittoria sull'Orlando City, la Roma ha fatto rientro stamane nella Capitale e alle 16:00 è tornata sui campi del "Bernardini" per continuare la preparazione alla sfida di Napoli, in programma domenica alle ore 20.45. Privo di Rodrigo Taddei, impegnato in un lavoro a parte, il gruppo ha svolto prima lavoro defaticante e poi un'esercitazione sulla circolazione del pallone. Regolarmente in campo Osvaldo, che non ha partecipato al ritiro di Orlando a causa di un'influenza che lo ha trattenuto in Argentina e che ha svolto parte dell'allenamento con i compagni per poi passare a un lavoro differenziato.

NAPOLI-ROMA - Sarà il ternano Paolo Tagliavento, coadiuvato dagli assistenti Tonolini e Giordano, dal quarto ufficiale Musolino e dagli arbitri addizionali d'area Rocchi e De Marco, l'arbitro dell'atteso posticipo di domenica alle 20.45 tra Napoli e Roma in programma allo Stadio San Paolo.

BURDISSO - In una lunga intervista, il difensore argentino ha fatto chiarezza sul suo futuro: "Io dico solo che io ho scelto la Roma e da qui non voglio andare via. Poi è chiaro che guarderò quello che succede. La cosa più bella per un calciatore è giocare. Ma io adesso penso esclusivamente alla Roma, alla gara di domenica contro il Napoli e non ho mai pensato di chiedere di andare via perché non gioco. Per andare via dovrei sentirmi a disagio in questa realtà, dovrei sentirmi scomodo, ma così non è. Ho scelto la Roma due volte, ho lottato contro tanti per venire a Roma. Questo ultimo anno ho solo lavorato e ricevuto giusto un paio di gioie, con l’Inter a settembre e con il Milan una decina di giorni fa: vorrei restare a vita per raccogliere i frutti di questo anno. Su questo non ho alcun dubbio". QUI tutte le sue parole. 

OSVALDO - Pablo Osvaldo è sbarcato questa mattina, intorno alle 7, a Fiumicino dopo le vacanze trascorse in Argentina. L'attaccante, assente alla tournée americana della squadra, ha dichiarato "non ne so niente" in merito al presunto interessamento per lui di Fiorentina, Juventus e Milan. Al termine dell'odierno allenamento, l'argentino  ha avuto un colloquio con i dirigenti della Roma, per parlare della sua mancata partecipazione al ritiro di Orlando causata dall'influenza che lo ha colpito mentre si trovava in Argentina.

CRESCENZI - L'esterno difensivo giallorosso, in prestito al Pescara, è entrato nelle mire del Crotone, come indirettamente confermato dal direttore sportivo Ursino:  "Il Pescara ha detto che il giocatore è in uscita, ci siamo anche noi. Per noi si tratta sicuramente di una pista importante, vediamo il giocatore cosa ne pensa". Il suo agente, Alessandro Lucci, ha comunque negato ogni contatto con il club calabro, anche se ha lasciato aperta la porta ad un trasferimento.

MARQUINHOS - E' notizia di oggi che il Chelsea avrebbe presentato un'importante offerta alla Roma per aggiudicarsi il giovanissimo centrale brasiliano. Offerta che non viene smentita ma che, come appreso da Vocegiallorossa.it, non è stata né sarà presa in considerazione. I giallorossi non hanno alcun motivo né la volontà di privarsi del calciatore e lo stesso Marquinhos si trova benissimo nella Capitale e vuole rimanere qui per continuare a crescere e a migliorare, sebbene abbia attirato l'attenzione dei maggiori club in Europa. Nonostante la forte pressione mediatica delle ultime settimane, il brasiliano è riuscito a mantenere una calma quasi innaturale per un giovanissimo ragazzo di 18 anni, anche perché la società e il suo entourage lo stanno proteggendo in tutti i modi dalle tensioni e dalle chiacchiere che provengono dall’esterno.