LA VOCE DELLA SERA - Approvata la legge sugli stadi in sede referente. De Rossi: "Il contratto? Andava fatto prima ma arriveremo a una soluzione". Osvaldo in Nazionale

05.10.2011 20:45 di Paolo Vaccaro   vedi letture
LA VOCE DELLA SERA - Approvata la legge sugli stadi in sede referente. De Rossi: "Il contratto? Andava fatto prima ma arriveremo a una soluzione". Osvaldo in Nazionale
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

STADIO - "Sono molto soddisfatto dell’approvazione in sede referente della legge sugli stadi. È un passo importantissimo, che siamo riusciti a ottenere con la collaborazione di tutte le forze politiche". Lo ha dichiarato il Sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega allo Sport Rocco Crimi. Il provvedimento ha avuto il via libera in commissione Cultura della Camera e adesso passerà in sede legislativai. Per il sottosegretario ai Beni Culturali, Francesco Giro, "l’approvazione definitiva potrà avvenire entro novembre".

DE ROSSI - "Il rinnovo del contratto? A volte vengono tirate in ballo cifre non esatte, questo un pò mi da fastidio. Io ne parlo con il mio procuratore e non tendo a farlo in sala stampa. Ancora siamo in fase di stallo ma sono convinto che arriveremo a una situazione che accontenterà tutti. Purtroppo è un contratto che andava fatto molto prima, comunque siamo molto chiari sia io che la Roma. Io non ho mai fatto pressione sulla Roma, non ho mai detto o firmo entro una certa data o firmo con un'altra società, non sarebbe giusto per il rapporto che ho con la società e con l'ambiente. Il cambio di proprietà? Noi con i Sensi stavamo molto bene, a Rosella era difficile dare del lei. E' cambiato, forse è giusto che si pensa e si lavora più come società e azienda. Si vede che c'è qualcosa che si muove. Con il presidente ci ho parlato poco, ma conosce meglio il calcio di quanto si possa pensare. Io spero di fare altri cinque anni alla grande qua in Italia, poi se ci sarà l'occasione di fare un'esperienza molto lontano, anche come esperienza di vita…"

OSVALDO - Il centravanti della Roma Pablo Daniel Osvaldo è stato convocato dal Ct Prandelli nella Nazionale maggiore a causa delle defezioni di Balotelli e Pazzini. Per l'italo-argentino, dopo tutta la trafila con le giovanili, è la prima convocazione tra "i grandi". L'attaccante ha ringraziato i suoi tifosi su Facebook: "È la realizzazione di un sogno. Ringrazio tutti i tifosi giallorossi".

BOJAN - al Mundo Deportivo: Il gol?"Era un obiettivo che aspettavo, mi sono tolto un peso. Dopo tutto questo tempo nel Barcellona, con una specifica filosofia, più vicino a casa, con la mia gente, improvvisamente ti trovi in ​​un nuovo club con una cultura diversa e un nuovo allenatore, ma dal primo giorno mi sono sentito a casa grazie ai tifosi. Ed è il motivo per cui il gol contro l’Atalanta è per loro. Naturalmente mi manca Linyola (la sua città natale, ndr) ma a Roma mi sento bene. Sono amato e protetto, come a Barcellona, con la differenza che qui i tifosi sono più calorosi e più vicini alla squadra".

Immancabile, poi, un pensiero sul suo futuro: "Un mio ritorno a Barcellona? Nel calcio tutto può succedere. Potrei stare per una vita a Roma, come potrei tornare al Barça tra un anno  o due. Chissà se un giorno tornerò addirittura a giocare a Linyola. Comunque, quello che voglio dire è che preferisco vivere giorno per giorno".

LAMELA - ha parlato al sito ufficiale del River Plate: "Sto recuperando dall'infortunio alla caviglia e spero di poter giocare il derby contro la Lazio. Il mister però vuole che recuperi completamente, mi ha detto di non accellerare i tempi, perchè il mio momento arriverà". Sul suo ruolo in campo precisa: "Posso giocare come centrocampista di sinistra, attaccante a sinistra o a destra, o vicino il "numero cinque" (il produttore di gioco) ma un po' più avanzato. Nel River ho giocato come trequartista, ma qui c'è Totti quindi è più difficile"Proprio sul capitano aggiunge: "Totti è un fenomeno, una persona meravigliosa. Appena sono arrivato a Roma è stato uno dei primi che mi ha accolto", mentre sulla squadra sottolinea come la campagna acquisti sia stata di grande valore: "La Roma è un grande team che questa estate si è rinforzato con giocatori straordinari come Stekelenburg, Gago, Heinze, Osvaldo,  Bojan. A questi aggiungici Totti,  Cicinho, Borriello...". Quando gli chiedono due desideri per il futuro, Lamela non ha dubbi: "Il ritorno nella massima divisione del River e l'esordio con la Roma"

TRIGORIA - Alle 10.30 di oggi si è svolto il secondo allenamento di questa settimana senza impegni di campionato. In vista del derby del prossimo 16 ottobre, assenti i nazionali Kjaer, Pjanic, Burdisso, De Rossi e Borini. Dall'Olanda è rientrato invece Stekelenburg, rimandato indietro dai medici per proseguire il programma di recupero. Infortunato Totti, che proseguirà la fisioterapia per alimentare qualche speranza di non saltare il derby. Luis Enrique dovrà verificare anche le condizioni dei vari Perrotta, Gago, Greco e Lamela. Proprio il giovane fantasista argentino, che ha ripreso ieri a lavorare in gruppo, oggi è già andato in rete durante la partitella. In gol anche Bojan e Osvaldo. Cassetti provato a destra.

CAMPI - E' in corso di rifacimento il campo sintetico, quello dove gioca la Primavera e, secondo quanto appreso da Vocegiallorossa.it, il campo dovrebbe essere rifatto in erba per permettere alla Roma di allenarsi saltuariamente davanti ai propri tifosi.