La Roma in Nazionale - Serbia-Bolivia 5-1 - Tutto facile per Kolarov e compagni. Giallorosso in campo 90'. VIDEO!

10.06.2018 12:00 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
La Roma in Nazionale - Serbia-Bolivia 5-1 - Tutto facile per Kolarov e compagni. Giallorosso in campo 90'. VIDEO!
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Nell'ultima amichevole disputata in Austria a Graz prima del Mondiale in Russia, la Serbia regola facilmente la Bolivia per 5-1.

La nazionale di Krstajic inizia con il piglio giusto, con Mitrovic a sfiorare la rete dopo 3' con una bella girata, deviata in angolo da Vizcarra. Sugli sviluppi del corner, battuto dal granata Ljajic, è proprio l'attaccante pocanzi citato a svettare di testa e a portare in vantaggio la Serbia. La squadra sudamericana prova a scuotersi, ma gli uomini in maglia bianco-rossa giocano meglio, trovando il meritato raddoppio al 18', con Ljajic a concludere in maniera vincente di prima intenzione, all'interno dell'area di rigore, dopo un ottimo servizio da parte di Tadic, scaltro a farsi largo sulla destra. I serbi non si accontentano e, poco dopo, su azione di contropiede, puniscono per la terza volta la Bolivia ancora una volta con l'asse Ljajic-Mitrovic, con quest'ultimo che sigla la doppietta personale con un potente destro sotto l'incrocio. Nonostante l'ampio distacco, gli uomini di Krstajic continuano ad attaccare e, sugli sviluppi di un angolo, la traversa nega a Ivanovic la gioia del poker. Tuttavia, al 42', il difensore è più fortunato e, al termine di un'azione iniziata da una punizione battuta da Kolarov nei pressi del centrocampo, realizza la quarta rete affossando i malcapitati boliviani.

Nella ripresa, la nazionale sudamericana tira per la prima volta verso la porta avversaria, andando addirittura in rete con Campos per il gol della bandiera. La nazionale in maglia verde prende un po' di coraggio, ma è la Serbia a rendersi pericolosa con un tiro da fuori area di Kostic, che termina di poco a lato alla destra di Vizcarra. La nazionale di Krstajic riprende il pallino del gioco e, al 68', Mitrovic decide di portarsi a casa il pallone, avanzando per una trentina di metri prima di battere a rete in maniera imparabile per il malcapitato estremo difensore boliviano, costretto a raccogliere la sfera in fondo al sacco per la quinta volta in 68'. Consueta girandola di cambi per le due formazioni nel finale, ma il risultato non cambia.

Schierato titolare sull'out di sinistra nella difesa a 4, il capitano della Serbia e terzino giallorosso Aleksandar Kolarov ha messo in mostra tutte le sue qualità nei 90' concessi dal CT Krstajic. Certamente, l'avversario non è stato di quelli più ardui da affrontare, ma il numero 11 ha spinto molto in fase offensiva, proponendo diversi cross come suo solito. Inoltre, il giocatore ha provato a rendersi pericoloso da calcio piazzato, non tirando in porta, ma mettendo in mezzo palloni per i suoi compagni: proprio da una simile iniziativa, infatti, nasce il quarto gol serbo. Nella ripresa, complice l'ampio vantaggio, Kolarov ha iniziato un po' in sordina così come il resto dei compagni, per poi riprendersi e fornire il solito contributo nelle due fasi offensiva e difensiva. Nel finale, Grujic non sfrutta a dovere un suo assist da fermo per il possibile 6-1. Una prestazione, dunque, senz'altro positiva per il classe '85, in attesa dell'importante esordio al Mondiale contro la Costa Rica del prossimo 17 giugno alle ore 14 italiane.

 

 

SERBIA-BOLIVIA 5-1 (4', 22' e 68' Mitrovic, 18' Ljajic, 42' Ivanovic, 48' Campos)

 

SERBIA (4-2-3-1): Stojkovic (80' Rajkovic); Ivanovic, Milenkovic, Tosic (67' Rukavina), Kolarov; Matic (46' Milivojevic), Milinkovic-Savic (63' Grujic); Tadic (84' Radonjic), Ljajic, Kostic; Mitrovic (69' Prijovic).
A disp.: Spajic, Zivkovic, Veljkovic, Rodic, Jovic, Dmitrovic.
CT: Mladen Krstajic.

 

 

 

BOLIVIA (4-4-2): Vizcarra; Anez Oliva, H. Lopez, Raldes, José Sagredo; H. Sanchez (63' Ali), Saavedra (56' Ribera), Bejarano (80' L. Vargas), Justiniano (75' Rodriguez); Arce (49' Vaca), Campos (68' R. Vargas).
A disp.: Olguin, Lampe.
CT: Mauricio Soria

 


Arbitro: Christopher Jäger (AUT)
Assistenti: Roland Riedel (AUT) - Maximilian Kolbitsch (AUT)
Quarto Ufficiale: Gerhard Grobelnik (AUT)

Ammonizioni: Milenkovic (SRB), Anez Oliva (BOL)