La Roma in Nazionale, Costa d'Avorio-Senegal 3-1, Gervinho migliore in campo e decisivo in tutte le marcature ivoriane

12.10.2013 20:57 di Simone Francioli   vedi letture
La Roma in Nazionale, Costa d'Avorio-Senegal 3-1, Gervinho migliore in campo e decisivo in tutte le marcature ivoriane
Vocegiallorossa.it
© foto di Image Sport

La Costa d’Avorio di Lamouchi ipoteca la qualificazione a Brasile 2014 battendo, nell’andata del playoff finale africano, il Senegal per 3-1. Migliore in campo il giallorosso Gervinho, schierato a sinistra nel 4-2-3-1 di Lamouchi ma spesso protagonista anche dall’altra corsia grazie ai continui scambi di posizione con Kalou. Il giocatore della Roma è entrato in maniera decisiva in tutte le reti ivoriane: rigore procurato, conclusione deviata nella seconda marcatura e assist per Kalou.

Costa d’Avorio molto cinica nella prima frazione di gioco. Gervinho, inizialmente impegnato sulla fascia sinistra, è subito efficace: ingresso in area e dribbling secco su Kouyaté, costretto ad atterrare l’attaccante giallorosso. Il rigore è netto, dal dischietto Drogba non sbaglia e porta in vantaggio gli "Elefanti". Match a ritmi bassi, con i padroni di casa che cercano di sfruttare la velocità in ripartenza di Kalou e Gervinho. Ed è proprio una combinazione tra i due, sempre sulla sinistra, a portare al raddoppio dell’undici di Lamouchi. Scatto di Gervinho che, vedendo solo Drogba nel mezzo, cerca l’assist per il compagno: sulla traiettoria c’è però Sané, che devia nella propria porta. Da questo momento in poi gli ivoriani abbassano il baricentro, giocando quasi esclusivamente di contropiede. Senegal pericoloso solo in due circostanze, prima con N’Diaye (tiro bloccato da Barry dopo un’azione personale al 23’) e poi con Sow, che calcia alto da buona posizione in area ivoriana otto minuti più tardi. Ma è ancora Gervinho il protagonista in chiusura di tempo: recupera caparbiamente la sfera da Gassama, quindi serve con un preciso passaggio in prossimità del dischetto del rigore Yaya Touré. Il giocatore del City, tutto solo, è impreciso, con il suo sinistro che si spegne sul fondo.

Ripresa che parte subito nel segno della Costa d’Avorio. Drogba manca una conclusione semplice in posizione favorevole, ma Kalou, al 50’, non sbaglia: Seechurn concede il vantaggio agli ivoriani dopo uno scontro di gioco a centrocampo, ne approfitta Gervinho che si accentra e lancia in profondità Kalou: perfetto il filtrante del giallorosso e l’attaccante del Lille realizza il 3-0. Quindi sono Drogba e Touré a sfiorare il poker, ma Coundoul in prima battuta e i centrali sul susseguirsi dell’azione salvano la situazione. Il Senegal si getta in avanti, aiutato dall’atteggiamento dei padroni di casa, e impegna Barry con un colpo di testa di Kouyaté. Il predominio territoriale dei senegalesi non conduce a nessuna grande opportunità: la Costa d’Avorio non ha problemi a controllare il match fino all'ultima chance del Senegal. Punizione dalla trequarti nel quinto minuto di recupero, Bamba non libera bene e l'accorrente Cissé ne approfitta per battere Barry. All'89 Lamouchi aveva concesso la meritata standing-ovation a Gervinho, sostituito da Gradel: il giallorosso è stato acclamato ad ogni possesso palla dal pubblico ivoriano nel secondo tempo. Il Brasile lo attende.

IL TABELLINO

 

COSTA D’AVORIO (4-2-3-1): Barry, Aurier, Bamba, Zokora, Boka; Tioté, Die; Kalou (55’ Sio), Y. Touré, Gervinho (89’ Gradel); Drogba (C) (76’ Traoré).
A disp.: Gbohouo, K. Touré, Gosso, Angoua, Viera, Romaric, Anderson, Bony.
All.: Sabri Lamouchi.

 

SENEGAL (4-3-3): Coundoul, Gassama (50’ Cissokho), Kouyaté, L. Sané, Souaré; A. N’Diaye (46’ Mané), Diamé (C), Guèye; Cissé, Sow (79’ Saivet), N’Doye.
A disp.: C. N'Diaye, Ndoye, M'Bengue, S. Sané, Djilobodji, Sougou, Mbodj, Baldé.
All.: Alain Giresse

 

Arbitro: Rajindraparsad Seechurn (MRI).
Assistenti: Bootun (MRI) – Vally (MRI).
IV Ufficiale: Ganesh Chutoree (MRI).

Marcatori: 5’ Drogba, 14’ L. Sané (A), 50’ Kalou (C); 95' Cissé (S).
Ammoniti: 67' Barry, 86' Tioté, 93' Die (C); 3’ Kouyaté (S).
Recupero: 3; 6.