La Roma in Nazionale - Belgio U21-Italia U21 1-3 - Pellegrini ancora protagonista con un assist, azzurrini ancora in attesa

23.06.2019 19:43 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
© foto di www.imagephotoagency.it
La Roma in Nazionale - Belgio U21-Italia U21 1-3 - Pellegrini ancora protagonista con un assist, azzurrini ancora in attesa

Vince l’Italia Under 21 nell’ultimo match del Gruppo A dell’Europeo Under 21: 2-1 al Belgio con le reti di Nicolò Barella, Patrick Cutrone, Yari Verschaeren e Federico Chiesa, per un risultato che, però, lascia ancora gli azzurrini in bilico. La vittoria della Spagna per 5-0 sulla Polonia fa sì, infatti, che la squadra di Di Biagio chiuda come seconda e che debba aspettare gli esiti degli altri due gironi per capire se potrà accedere alle semifinali e ai Giochi Olimpici in qualità di migliore squadra tra quelle che hanno chiuso alle spalle delle vincitrici dei raggruppamenti.

Con Nicolò Zaniolo squalificato, grande protagonista del match è stato Lorenzo Pellegrini, schierato nuovamente dal primo minuto, stavolta come esterno sinistro del 4-2-3-1 ordito da Di Biagio, e rimasto in campo fino al 79’, sostituito da Federico Bonazzoli. Ancora una volta il numero 7, nonostante la posizione defilata (almeno nella prima parte della gara), è stato perno centrale della manovra, gestendo tanti palloni, provando giocate per i compagni e inserendosi per provare a far centro di sua iniziativa, un po’ come era accaduto mercoledì contro la Polonia. Diversamente dal match del Dall’Ara, in cui aveva colpito il palo, il romanista è però riuscito a dare concretezza alla sua gara servendo l’assist per il 2-0 di Cutrone, con un bel cross a rientrare convertito in rete di testa dall’attaccante del Milan. Si può dunque affermare che Pellegrini sia stato uno dei migliori nelle tre partite giocate dagli azzurrini in questo Europeo Under 21, che potrebbe essersi concluso qui: lunedì Romania e Francia, entrambe a 6 punti nel girone C, si incontreranno e un pareggio darebbe ad entrambe la qualificazione. Due giorni d’attesa, per capire se la lunghissima stagione di Pellegrini (e Zaniolo, che avrà scontato la sospensione) proseguirà ancora o sarà tempo di vacanze.

 

BELGIO - ITALIA 1-3 (44' Barella, 53' Cutrone, 79' Verschaeren, 89' Chiesa)

BELGIO (4-4-2): De Wolf; Cools, Bornauw, Boshiri, Cobbaut; Omeonga (59' Verschaeren), Schrijvers, Heynen, Bastien (59' Mangala); Lukebako, Saelemaekers (74' Mbenza).
A disp.: Jaackers, Teunckens, De Norre, Leya Iseka, De Sart, Schryvers, Amuzu, Wouters.
CT: Johan Walem

 

 

ITALIA (4-2-3-1): Meret; Calabresi, Mancini, Bastoni, Pezzella; Barella (90' Dimarco), Mandragora; Chiesa, Locatelli (72' Tonali), Pellegrini (79' Bonazzoli); Cutrone.
A disp.: Audero, Montipò, Bonifazi, Adjapong, Romagna, Kean, Murgia.
CT: Luigi Di Biagio

 

 

 

Arbitro: Srdjan Jovanović (SRB)
Assistenti arbitrali: Uroš Stojković (SRB) - Milan Mihajlović (SRB)
Quarto ufficiale: István Kovács (ROU)
VAR: Christian Dingert (GER)
Assistente VAR: Tobias Stieler (GER)

Ammoniti: Saelemaekers (BEL), Cools (BEL), Heynen (BEL), Mangala (BEL), Verschaeren (BEL), Mbenza (BEL), Chiesa (ITA), Pezzella (ITA), Mancini (ITA).
Espulsi: Mbenza (BEL), per doppia ammonizione.