La Roma in Nazionale - Belgio-Italia 1-2 - Allarme Spinazzola: esce in lacrime dal campo. Cristante entra al minuto 73

03.07.2021 08:00 di Marco Campanella   vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Campanella
La Roma in Nazionale  - Belgio-Italia 1-2 - Allarme Spinazzola: esce in lacrime dal campo. Cristante entra al minuto 73
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il cammino europeo dell'Italia guidata da Roberto Mancini arriva ai quarti di finale dove dovrà sfidare il Belgio all'Allianz Arena di Monaco di Baviera. Gli Azzurri devono zittire le fievoli polemiche arrivate dopo la soffertissima vittoria di Wembley contro l'Austria agli ottavi arrivata solamente dopo i tempi supplementari.

Il primo tempo mette in mostra il valore di due nazionali con grandissime qualità tecniche. Dopo un gol annullato a Bonucci per un fuorigioco di Chiellini, il primo squillo della gara è del Belgio con un tiro di De Bruyne che trova un miracolo di Donnarumma, quest'ultimo nega la gioia a Lukaku poco dopo. L'Italia trova il vantaggio con un tiro di Barella al minuto 31, l'interista è bravo a recuperare un pallone sporco in area belga e, superando tre difensori, scaraventa alle spalle di Courtois. Il raddoppio arriva con uno splendido tiro a giro di Insigne che lascia l'Allianz Stadium a bocca aperta. Sul finire della prima frazione di gioco, Lukaku trasforma un rigore causato da un intervento dubbio in area di Di Lorenzo su Doku

Il secondo tempo vede un'Italia più bloccata in attacco per difendersi al meglio all'assalto del Belgio. I Red Devils, che devono recuperare lo svantaggio, iniziano a mettere sotto gli Azzurri: Spinazzola salva un gol già fatto da Lukaku sulla linea. Con un Doku scatenato sulla fascia, la retroguardia difensiva azzurra soffre le ripartenze avversarie che non concretizzano il gol del pareggio. L'unica occasione della seconda frazione per l'Italia è stato un tiro di Spinazzola. Nonostante un Belgio più attivo rispetto al primo tempo, gli Azzurri riescono tenere a freno il duo Lukaku e De Bruyne per tutta la gara.

Una grandissima Italia che incanta nel primo tempo e tiene botta nel secondo elimina la squadra prima del ranking FIFA: il favorito Belgio. Gli Azzurri strappano un biglietto per Wembley dove incontreranno la Spagna nella semifinale fissata in data martedì 6 luglio. Adesso gli uomini di Roberto Mancini iniziano a crederci...

SPINAZZOLA - Ansia in casa Roma e per gli Azzurri: l'esterno più in forma di Euro2020 ha dovuto abbandonare in lacrime il campo al minuto 79 per un fastidio al ginocchio sinistro causato da uno scatto sulla fascia. L'Italia perde il suo uomo migliore in questa competizione (anche oggi una grandissima prestazione sia sotto il punto di vista offensivo, che difensivo) e adesso Mourinho deve sperare che non sia nulla di grave...

CRISTANTE - Il centrocampista entra in campo al minuto 73 prendendo il posto di Verratti per donare muscoli e centrimetri alla mediana azzurra. Un'altra prestazione da subentrato volta al sacrificio per il numero 4 della Roma. Anche grazie alla sua mano difensiva, l'Italia vola in seminale a sfidare la Spagna.


BELGIO-ITALIA 1-2 (31' Barella, 43' Insigne, 45' Lukaku)
 



BELGIO 
(3-4-2-1): Courtois; Alderweireld, Vertonghen, Vermaelen, Meunier, Tielemans, Witsel, T.Hazard; De Bruyne, Doku; Lukaku.
 A disp.: Kaminski, Sels, Boyata, Carrasco, Mertens, Denayer, Dedonker, Benteke, Chadli, Batshuayi, Trossard, Preat. 
 CT: Roberto Martinez




 

 ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Spinazzola (65' Emerson); Barella, Jorginho, Verratti (73' Cristante); Chiesa, Immobile (73' Belotti), Insigne.
 A disp.: Sirigu, Meret, Bastoni, Acerbi, Toloi, Locatelli, Pessina, Bernardeschi, Berardi.
 CT: Roberto Mancini






Arbitro: Slavko Vinčić (SLO)
Assistenti: Tomaž Klančnik (SLO) - Andraž Kovačič (SLO)
Quarto Ufficiale: Fernando Rapallini (ARG)
VAR: Bastian Dankert (GER)
AVAR: Marco Fritz (GER)